Sacrificio d’amore Anticipazioni: stasera, mercoledì 25 luglio, la quinta puntata

Sacrificio d’amore Anticipazioni: stasera, mercoledì 25 luglio, la quinta puntata

Livio rapisce Lucrezia per evitare che sposi Brando. Nel frattempoo Silvia, ancora innamorata del cavatore, soffrirà in segreto.


Appuntamento con la quinta puntata di Sacrificio d’amore 2, stasera mercoledì 25 luglio 2018,  su Canale 5.  Dalle  21:30 dunque seguiremo le nuove vicende della fiction targata mediaset che vede protagonista Francesco Arca.

Prima di scoprire cosa rivelano le anticipazioni della puntata di oggi, vediamo dove siamo arrivati nello scorso appuntamento: Dopo aver nascosto la verità a suo padre il Conte e a suo fratello Livio, Lucrezia ha scelto di confessare. La ragazza infatti si rende conto che la terpia a cui si sta sottoponendo le impedisce di portare a termine la gravidanza e dare alla luce l’erede di Brando, quindi prende la decisione di non continuare le cure, appoggiata da suo padre Jacopo. Lucrezia torna a Carrara, dove la famiglia ha chiamato a raccolta i migliori medici per sostenerla. Intanto anche Brando lascia il santorio, il giovane, sicuro di essersi finalmente liberato dell’incombente pensiero di Silvia deciderà di distruggere ogni ricordo della donna.

La trama dell’episodio di stasera 25 luglio 2018:

E’ il giorno della nozze per Lucrezia e Brando, Silvia, pur soffre segretamente è costretta a confermare al marito il suo giuramento: stare lontana dal cavatore e dimenticarlo per sempre. Nel frattempo il Prizzi e la sua sposa dovranno affrontare ancora una volta l’opposizione di Livio, deciso a fare qualsiasi cosa pur di evitare che la sorella pronunci il fatidico Sì. Arriverà addirittura a rapirla e condurla alla tenuta che un tempo era appartenuta alla madre. Silvia intanto, incapace di nascondere dentro al suo cuore il dolore che prova, si confida con Maddalena. Interverrà per fermare le nozze o sceglierà di “tacere per sempre”?

Sacrificio d’Amore ci aspetta questa sera su Canale 5 dalle 21:30.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto