Robin Williams e il testamento, figli e terza moglie in lotta legale

Robin Williams e il testamento, figli e terza moglie in lotta legale

Il testamento di Robin Williams sarà visto dal giudice per stabilire chi erediterà cosa…


La morte di Robin Williams ha sconvolto il mondo, soprattutto per la scioccante scelta dell’ attore di togliersi la vita con una cinta attorcigliata al collo.

Ma intorno alla sua scomparsa, vi sono dei malconenti che riguardano anche la dubbiosa cessione dell’eredità del ricco attore, infatti l’eredità di Robin è oggi contesa dalla sua ex moglie, Susan Schneider e i 3 figli dell’attore, Zak, Zelda e Cody, nati dai due precedenti matrimoni.

Dall’America è giunta la notizia che la donna avrebbe denunciato alla Corte Suprema di San Francisco il furto di alcuni oggetti dell’ex marito, da parte dei suoi tre figli senza averne avuto, secondo le sue dichiarazioni, il consenso da parte del padre.

La Schneider ha in possesso la villa di Tiburon, dove viveva insieme al marito, ma all’interno della casa, vi sono molti oggetti di valore, come quelli collezionati nel corso degli anni dall’attore, quali locandine, fossili, giocattoli, ecc.,ecc.

E proprio riguardo ad oggetti relativi all’infanzia, si sta consumando la lotta legale tra la Schneider e i giovani figli di Robin che vogliono rivedicare il loro diritto di impossessarsi di molti oggetti che risalgono ai loro primi anni di vita, trascorsi insieme al padre e alle due precedenti mogli, nella villa di Tiburon.

Zak, 31 anni e figlio dalla prima moglie Valerie Velardi, Zelda e Cody, 25 e 23 anni, nati dal secondo matrimonio con Marsha Garces Williams, hanno accusato la terza moglie del padre, di essere troppo possessiva e di sentirsi troppo autorizzata a fare terra bruciata intorno a loro per interesse economico, nonostante abbia trascorso poco meno di 3 anni accanto a Robin Williams.

Il Testamento di Robin dichiara che la villa di Tiburon è di proprietà della terza moglie, ma non tutto quello che si trova all’interno della villa, che dovrebbe a tutti gli effetti passare nelle mani dei suoi figli.

Nella villa vi sono vestiti, gioielli, premi importantissimi come l’Oscar vinto da Robin Williams grazie a “Will Hunting”, i sei Golden Globes, i due Emmy e i cinque Grammy.

La Schneider pare non sia intenzionata a lasciare via libera ai suoi figliastri, e così, presto sarà il giudice a fare chiarezza sul testamento di Robin Williams.

Guglielmo Ruberti





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto