Rai, valanga di nuove nomine. Mario Orfeo al Tg1

Rai, valanga di nuove nomine. Mario Orfeo al Tg1

Mario Orfeo, attuale direttore de Il Messaggero, già direttore del Tg2 lanciato verso la direzione del Tg1


La conferma ufficiale potrebbe arrivare giovedì dopo la riunione del  Cda. La candidatura del giornalista napoletano (classe 1966, già caporedattore de La Repubblica e nel 2002, a 36 anni, passato alla direzione de Il Mattino di Napoli) è portata avanti dal dg Luigi Gubitosi e sostenuta, secondo alcuni, da Pdl, Udc e parte del Pd. Orfeo succederebbe ad Alberto Maccari, passato alla direzione del Tg1 dopo l’allontanamento, circa un anno fa, di Augusto Minzolini per le ben note vicende culminate in un rinvio a giudizio per peculato.
Per Mario Orfeo s’apre (ma il condizonale è ancora d’obbligo) una bella sfida: il Tg della rete ammiraglia non naviga infatti in acque serene e negli ultimi sette giorni è stato battuto ben quattro volte dal concorrente Tg5, che può vantare anche il buon traino di Paolo Bonolis. Con l’approssimarsi delle lezioni politiche, i Tg saranno
costantemente nell’occhio del ciclone, Mario Orfeo anche in momenti peggiori (ricordiamo che è stato direttore del Tg2 fino al marzo 2011) ha saputo mantenere una certa indipendenza.

Ma di nuove nomine in casa Rai ce ne saranno altre. Il dg Gubitosi e la presidente Annamaria Tarantola oggi incontreranno la commissione di vigilanza cui dovrebbero sottoporre le altre nomine che saranno varate giovedì: l’attuale direttore di Rai1, Mauro Mazza lascerebbe il posto a Giancarlo Leone e sarebbe dirottato alla presidenza di Rai Cinema. A dirigere Rai2 troveremmo Angelo Teodoli al posto di Pasquale D’Alessandro; a Rai3, nuovo direttore Andrea Vianello in luogo di Antonio Di Bella, trasferito a Parigi come corrispondente. (g.m)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto