Rai, palinsesti approvati. Per i cambiamenti ripassare

Rai, palinsesti approvati. Per i cambiamenti ripassare

Il Cda della Rai ha approvato ieri i palinsesti autunno – inverno 2012-2013, ma per conoscere i dettagli bisognerà attendere il 18, con la presentazione agli investitori pubblicitari.


Un passo indietro, il 31 maggio al settimo piano di viale Mazzini, il consiglio d’amministrazione aveva rinviato al mittente il piano della direttrice generale Lorenza Lei, fondamentale per la bocciatura era stata l’astensione del presidente, Paolo Garimberti, che aveva portato in parità i voti e dunque fatto pesare il suo ruolo. Ieri Garimberti ha detto sì, ma come semplice “presa d’atto” – ha detto al Corriere – perché i palinsesti continua a ritenerli complessivamente “deboli”. In maniera particolare la sua opposizione faceva centro sul giovedì sera di RaiDue, lo spazio che già fu di Santoro e che Lei voleva coprire affidandolo a La Storia siamo noi di Giovanni Minoli. Garimberti è riuscito ad ottenere che che quella fascia oraria sia affidata “a un professionista possibilmente giovane, interno all’azienda, di qualità“. Gianluigi Paragone?  E’ un’illazione, non campata in aria, visto che con L’ultima parola, trasmesso in seconda serata, il giornalista ha provato ha ritagliarsi un proprio ruolo mutuando, anche, da linguaggi narrativi “santoriani”

Superato il problema palinsesti resta aperta la questione della nomina del nuovo Consiglio. Domani ci sarà l’assemblea dei soci Rai e stando alle voci riportate dal Corsera, l’azionista Rai (ovvero il ministro dell’Economia, dunque Mario Monti) non avrebbe intenzione nè di proporre un suo Consigliere, tantomento un presidente. Piuttosto sarebbe orientato a indicare un metodo che darebbe maggiori poteri al presidente. Novità che potrebbe essere accettata anche dal PD che si opponeva al semplice rinnovo del Cda senza sostanziali cambiamenti della governance. Ma i criteri di governance, però, sono stabiliti dalla legge Gasparri e cambiarla richiederebbe tempi alquanto lunghi. Così si parla di proroga dell’attuale Cda e del direttore Lorenza Lei. Insomma, tutto come ieri…





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto