Rai, gli ascolti premiano la tv pubblica. Trainanti, calcio e fiction

Rai, gli ascolti premiano la tv pubblica. Trainanti, calcio e fiction

Malgrado le difficoltà, sebbene pay tv e canali digitali tocchino ormai il 30 per cento di ascolti e nonostante le incertezze per il futuro, in casa Rai si festeggiano i buoni risultati
della stagione primaverile 2012 (12/2-2/6). La tv di stato mantiene la leadership con il 40,6% di share medio in prime time e il 40,1% nell’intera giornata


Dati che ci dicono che la Rai reitera il suo primato nei periodi di garanzia (sulle cui basi si calcolano le offerte pubblicitarie) per la 17^ volta consecutiva in prima serata e per la 16^ volta consecutiva nelle 24 ore. La leadership di Rai si conferma anche nell’intera stagione televisiva 2011-2012 (18/9/2011-2/6/2012) con valori superiori al 40% di share. Ovvero 40,5% di share medio in prime time; 40,1% nell’intera giornata.

 

Crescono i canali specializzati Rai, raggiungendo nella primavera 2012 il 4,3% di share in prima serata e il 5,3% nelle 24 ore con un aumento, rispettivamente, di un punto percentuale in entrambe le fasce orarie. Cifra che sale al 6,4 % calcolando solo le regioni “all digital”. Qui

nella top ten dei canali tematici più visti nelle 24 ore, ben 5 sono targati Rai. Rai Premium e Rai 4 si confermano rispettivamente al secondo e al terzo posto, Rai Movie al quinto, Rai Yoyo all’ottavo e Rai News al decimo (primo tra i canali all news).

 

Tra i canali generalisti si conferma la leadership di Rai1. Trainanti, anche in primavera, sono stati calcio e fiction. A maggio per Rai1 la finale di Coppa Italia Napoli – Juventus e l’amichevole della nazionale contro la Russa hanno raccolto rispettivamente 11milioni e mezzo di spettatori e 6.834 milioni. Per la fiction grande il successo di Una Grande famiglia, che ha chiuso con 6.838milioni di media nelle sei puntate. L’intrattenimento risulta invece l’anello debole, e se Affari tuoi resiste, i nuovi programmi denunciano difficoltà, da ultimo lo show Mi gioco la nonna, che ha toccato solo il 13,3  % di share con une media di 3milioni e 200mila spettatori.

E’ l’anno nuovo è ancora tutto da scrivere





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto