Raccomandazioni? La Rai promuove il merito. Ma è solo una Trasmissione

Raccomandazioni? La Rai promuove il merito. Ma è solo una Trasmissione

“Socrate il merito torna in tv” e il titolo è già un programma, la cosa che stupisce è il fatto…


Socrate il merito torna in tv” e il titolo è già un programma, la cosa che stupisce è il fatto che una trasmissione che promette approfondimento e di premiare chi, senza raccomandazioni e solo grazie al merito, è riuscito a conquistarsi il suo ruolo sociale, approdi nella prima serata di Rai Uno. Condotta da Tiberio Timperi, martedì la puntata d’esordio, una sorta di numero zero che servirà a saggiare gli ascolti in vista della realizzazione di nuove puntate. L’idea del programma è di Cesare Lanza, storico autore Rai (Domenica in, Sanremo), è lui che ha scelto Socrate come simbolo del merito. Il filosofo che non scrisse nulla ma il cui pensiero fu tanto potente da essere tramandato dai suoi seguaci, il filosofo che non scrisse niente ma che è diventato il simbolo stesso della filosofia; il filosofo che preferì morire piuttosto che rinnegare se stesso. Niente di più lontano dalla realtà italiana di questi tempi, dove la qualità dell’essere sembra solo un optional. Più importante sono la rete di relazioni, i rapporti, gli amici giusti.

Mescolando intrattenimento e approfondimento, Tiberio Timperi proporrà le biografie di personaggi arrivati al successo grazie alle proprie capacità (Al Bano, Ornella Vanoni, Loredana Errore), il dibattito sarà assicurato dai contributi di Corrado Passera, Letizia Moratti, Ferruccio De Bortoli, Massimo Fini, mentre a Giancarlo Giannini sarà affidata la lettura di testi di Platone su Socrate, di Steve Jobs, di Rostand.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto