Prison Break torna in tv con una miniserie

Prison Break torna in tv con una miniserie

Wentworth Miller e Dominic Purcell tornano nei panni di Michael Scofield e Lincoln Burrows nella serie evento di Prison Break


Buone notizie per i fan di Prison Break. La Fox sta infatti lavorando ad una miniserie che, secondo le prime indiscrezioni, riporterebbe i due storici protagonisti interpretati da Wentworth Miller e Dominic Purcell ad affrontare in dodici episodi un nuovo incredibile caso di evasione. Il co-presidente della Fox Gary Newman ha infatti in parte confermato il ritorno di Prison Break in tv definendolo lo show perfetto per una serie-evento e lo stesso Miller si è dichiarato entusiasta di vestire nuovamente i panni di Michael Scofield. Prison Break seguirebbe così la scia di telefilm come X-Files e 24, prodotti di punta della Fox rispolverati con nuove spettacolari serie-evento in grado di accalappiare gli storici fan degli shows ed anche le nuove generazioni di telespettatori.

Non dimentichiamo che Prison Break è una serie televisiva di azione trasmessa dal 2005 al 2009 e sviluppata in 4 serie che racconta la storia di Michael Scofield, un ingegnere strutturale che decide di farsi arrestare per aiutare il fratello Lincoln Burrows ad evadere dal penitenziario e scampare così alla pena di morte. Non c’è ancora nulla di certo al momento ma ci sono tutti i presupposti per rivedere sul piccolo schermo in azione Michael Scofield e Lincoln Burrows; soprattutto dopo il successo riscosso dalla reunion Miller/Purcell nello show The Flash che li ha visti interpretare il malvagio duo Captain Cold e Heath Wave, che apparirà nuovamente nell’imminente Legends of Tomorrow. In attesa di conferme ufficiali vi invitiamo a rivedere gli opening credits delle quattro stagioni dello show, spettacolari introduzioni che alzano ancora di più l’hype per questa attesissima serie-evento di Prison Break:

 

Prison Break – Opening Credits

Se ti piacciono i telefilm leggi le nostre ultime notizie su The Vampire Diaries e The Originals.

Carlo Andriani





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto