Polemica su Micol Olivieri e le immagini su Facebook della piccola Arya

Polemica su Micol Olivieri e le immagini su Facebook della piccola Arya

Per Micol Olivieri non c’è nulla di male nel condividere un momento di tenerezza con i suoi seguaci virtuali


Il matrimonio di Micol Olivieri con il calciatore Christian Massella ha fatto tanto chiacchierare durante l’estate, chiacchiericcio che non si è fermato neanche con la nascita della piccola Arya e che ora continua per via di alcune foto pubblicate via social che hanno fatto storcere il naso a buona parte dei seguaci dell’attrice.

Le foto in questione ritraggono i due neo genitori in compagnia della loro primogenita, che appare in braccio alla mamma ed al papà, a cui sono seguite diverse polemiche scatenate dal popolo della rete che non ha ritenuto corretto pubblicizzare così una vita appena nata. Polemiche che però non hanno scalfito in alcun modo Micol Olivieri, che non si è limitata a lasciare le foto in balia dei commentatori ma ha preferito intervenire in prima persona per spiegare le motivazioni alla base delle pubblicazioni.

Le dichiarazioni sono state lasciate nel corso di un’intervista pubblicata sul portale web dell’Associazione Fotografia Italiana, dove commenta: Non vedo assolutamente come possa essere negativo fare delle foto ai nostri bimbi, ci si dimentica così facilmente di come sono da così piccoli e queste foto rimangono per sempre! Ogni volta che le guardo già mi sembra diversa, sono momenti che svaniscono in un attimo”. Entrando nel merito della polemica delle pubblicazioni delle foto via social, ha dichiarato di aver scelto di postarle “Perché non c’è niente di più bello di mia figlia che io possa condividere con i miei fan, così da creare un album di famiglia di più ampia consultazione. Durante la posa delle foto, Micol Olivieri ha respirato un’aria di tenerezza e meraviglia, ma l’immagine che più di tutte preferisce è quella che ritrare interamente il piccolo nucleo famigliare, composto da Micol, Christian e Arya: “É magica e unica”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto