Pamela Prati, la Perricciolo vuota il sacco: “Tutte e tre siamo Mark Caltagirone”

Pamela Prati, la Perricciolo vuota il sacco: “Tutte e tre siamo Mark Caltagirone”

Pamela Perricciolo rompe finalmente il silenzio e rivela tutta la verità su Mark Caltagirone e l’accordo con Eliana Michelazzo e Pamela Prati.


Tutti coloro che hanno seguito il ‘caso Pamela Prati‘ attendevano l’ultima versione dei fatti, quella di Pamela Perricciolo. L’agente, dopo aver accusato un malore negli ultimi giorni, proprio a seguito dell’intervista di Eliana Michelazzo a ‘Live – Non è la D’Urso’, ha deciso di raccontare tutta la verità sulla vicenda che ha tenuto i telespettatori incollati alla televisione.

Pamela Prati: Pamela Perricciolo confessa tutto a Selvaggia Lucarelli

A dare la notizia è ‘Dagospia’, che ha intercettato la lunga intervista che Pamela ha rilasciato a Selvaggia Lucarelli su ‘Leggo.it’. Dopo aver assistito all’intervista della Michelazzo e a quella della Prati, in cui la donna si diceva vittima delle sue due ex manager, la Perricciolo non ha retto è ha voluto raccontare tutto. Nonostante inizialmente abbia provato mentire ancora, la donna non ha retto e ha confessato:

Pamela non è una vittima, non lo so con chi chattava, diceva bugie anche a me sul fatto che incontrava questo Mark. Poi io lo sapevo che Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, le password di Mark le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata. Ora ne parlo con gli avvocati e dirò la verità. Farò un comunicato. […] Io dico che abbiamo cazzeggiato con le password, ma le altre non lo diranno mai. E’ la verità più o meno. E’ stato tutto un gioco, tanto che abbiamo firmato quel documento per non confessarlo. Inutile ora andare in tv a fare le vittime. L’ho detto ad Eliana: ma pensi di ripulirti?

In molti si sono chiesti il motivo che abbia spinto le tre donne ad architettare una messinscena così complessa. Negli ultimi giorni, circolava la voce che le due agenti avessero una relazione omosessuale e avessero deciso di gestire i profili social per ricattare i vip. Le dichiarazioni conclusive della Perricciolo sembrano, finalmente, far luce sull’accaduto:

Come ne devo uscire? Cosa dico? Che lo abbiamo inventato noi tre? Secondo te dovrei dire questo? Pensa che figura di mer*a. Io per fortuna me ne sto andando a Zanzibar, apro un resort. Sì. E’ andata come dici te. Però un Marco al ristorante è venuto. Abbiamo creato il personaggio dell’anno: c’è il gusto del gelato Caltagirone, le magliette, all’autogrill le signore mi offrono il caffè e mi chiedono se la Prati si sposa. […]Noi tre avevamo firmato da un legale un accordo di riservatezza, quindi tutte e tre abbiamo interesse a tacere no? È stato un gioco, non ci sono colpe legali, io ho deciso di dire la verità ma le altre due non lo faranno mai. Eliana prende 7mila euro a puntata dalla D’Urso, io non voglio né soldi né la TV. Pamela ha dei debiti, il cachet di Domenica in le è stato pignorato.

In conclusione, Eliana sapeva che Simone Coppi era un profilo fake ma ha tenuto il gioco, mentre Mark sarebbe stato ideato da tutte e tre e la stessa Prati avrebbe gestito il suo account.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto