Oasis: la reunion? “Nemmeno se da questo dipendesse il destino dei bambini malnutriti del mondo”

Oasis: la reunion? “Nemmeno se da questo dipendesse il destino dei bambini malnutriti del mondo”

L’ex Oasis Noel Gallagher ci va giù pesante con le parole e ai giornalisti che gli chiedono se la band potrebbe riunirsi risponde così…


Che tra i fratelli Gallagher non scorresse buon sangue lo sapevamo un po’ tutti. La fine della loro laison artistica è coincisa con quella del loro rapporto familiare. I due famosi artisti inglesi non si parlano neanche più, eppure durante le interviste non perdono l’occasione per stuzzicarsi vicendevolmente.

C’è chi è contento per la fine degli Oasis, visto che in questa modo la musica da ascoltare è raddoppiata. Sì, raddoppiata: Liam Gallagher ha un suo progetto, i Beady Eye; Noel invece è il leader del gruppo Noel Gallagher’s High Flying Birds. Dall’altra parte c’è chi invece spera che i due fratelli alzino bandiera bianca e tornino insieme per far sognare milioni di fan.

Ovviamente quest’opzione viene totalmente snobbata da entrambi, ma le ultime parole del primogenito Noel sono state decisamente eccessive. Dopo che Liam ha paventato l’ipotesi per una reunion nel 2015, in occasione del ventennale di “(What’s the story) Morning glory?” – l’album che ha consacrato la band – Noel è stato intervistato per esprimere il suo punto di vista in merito alla questione e la sua risposta è stata decisamente diretta e categorica:

“No, nemmeno se facendolo riuscissi a salvare tutti i bambini del mondo dalla fame. So che è una cosa che si fa, di questi tempi, ma non è la cosa che farò io. So che i gruppi tornano insieme e tutti dicono ‘hey, sono ancora più bravi di quanto non lo fossero allora’ e ‘fanno ancora più successo di prima’, ma non mi interessa, perché gli Oasis erano già una delle band più grandi del mondo”

Siete tutti avvisati, pronti a rassegnarvi?

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto