Nina Moric: “L’esperienza del carcere sta uccidendo Fabrizio Corona”

Nina Moric: “L’esperienza del carcere sta uccidendo Fabrizio Corona”

Nina Moric in un’intervista dichiara che l’esperienza del carcere sta uccidendo Fabrizio Corona, ma reagisce trovando nella sofferenza anche il lato positivo


Nina Moric: “L’esperienza del carcere sta uccidendo Fabrizio Corona”
Nina Moric in un’intervista dichiara che l’esperienza del carcere sta uccidendo Fabrizio Corona, ma reagisce trovando nella sofferenza anche il lato positivo

Dopo l’incidente domestico avvenuto nella sua casa di Milano qualche settimana fa, Nina Moric fa ancora parlare di sé ma non sull’ipotesi di suicidio che inizialmente si era ipotizzato, bensì per parlare del suo ex marito Fabrizio Corona ancora detenuto nel carcere di Opera.

Nina Moric in una lunga intervista al settimanale “Chi” parla di Fabrizio con amorevolezza e nostalgia: “Credo che l’esperienza in carcere lo stia ammazzando, però vedo che reagisce, scrive libri, lettere, fa progetti – afferma Nina -. Ha sempre avuto la capacità di trovare il meglio nel peggio, di sicuro sta soffrendo ma in quella sofferenza trova anche il lato positivo”.

Nina racconta anche dell’incidente in casa, smentendo per l’ennesima volta il tentato suicidio: “Tornavo dal set del film “Mia figlia si sposa” e mi sentivo debole: soffro di anemia, ho la pressione bassa e sono caduta in cucina. Mi sono fatta male e mia mamma, quando mi ha vista, si è molto spaventata. C’era del sangue, ma se mi fossi tagliata le vene non sarei qui, sarei in ospedale sotto osservazione e avrei dei segni. Sono entrata in codice verde e dopo due giorni ero a casa”.

ninam

Parlando ancora dell’ex marito Nina dice: “Sono andata a trovarlo, ed è sempre un bell’uomo. Ma non mi chieda se l’ho trovato cambiato perché le persone non cambiano. Magari migliorano in quello che hanno di buono e peggiorano nei lati negativi, ma cambiamenti radicali sono difficili”.

nina e corona

Nina Moric dedica uno spazio anche al figlio, di cui solo lei si occupa al momento: “Mio figlio è la cosa migliore che abbia fatto, il mio capolavoro. Non potrebbero mai portarmelo via perché sono sicura di essere una brava mamma. Posso aver sbagliato con gli uomini, ma con mio figlio no”.

“Ci sono persone che si abbattono di fronte alle avversità e c’è chi, come me, si ripete: “Io valgo, e valgo tanto” – ha concluso Nina -. Se fosse vero il mio tentato suicidio sarebbe stato incosciente riportarlo con tanta leggerezza, la salute di una persone non è un argomento da dare in pasto all’opinione pubblica, soprattutto quando c’è di mezzo un minore”.

coro

Laura Gagliano





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto