Nero a metà: questa sera la prima puntata del poliziesco con Claudio Amendola

Nero a metà: questa sera la prima puntata del poliziesco con Claudio Amendola

Arriva sul primo canale la fiction crime che vede protagonista Claudio Amendola.


Parte questa sera, lunedì 19 novembre 2018, la nuova fiction di Rai 1 Nero a metà, con protagonista Claudio Amendola, in prima serata alle 21.25. In questa serie tv che si inserisce nel solco del genere crime-poliziesco in una chiave tutta italiana, l’attore romano veste i pani dell’Ispettore di Polizia Carlo Guerrieri. L’agente è un navigato poliziotto con alle spalle una serie di trascorsi travagliati, è un uomo testardo e burbero ma anche con un cuore d’oro, capace di farsi amare da chi gli sta intorno. Guerrieri però dovrà presto fare i conti con il nuovo arrivato Malik, un 30enne di colore fresco fresco d’accademia, primo del suo corso, perfettino, modaiolo e, inoltre, un appassionato di “gingilli” elettronici. Insomma… tutto quello che Carlo detesta! I due sono come poli opposti, eppure dovranno trovare il modo di collaborare quando verranno messi in coppia per un caso.
Nel cast, accanto ad Amendola e Diaz, troviamo Fortunato Cerlino, Rosa Diletta Rossi, Alessandro Sperduti, Margherita Vicario, Sandra Ceccarelli, Alessia Barela, Antonia Liskova e con la partecipazione di Angela Finocchiaro e Roberto Citran.

Vediamo insieme cosa rivelano le anticipazioni del primo appuntamento di stasera con Nero a metà, in onda su Rai 1 alle 21.25:

In questo primo episodio faremo la conoscenza di Carlo Guerrieri (Claudio Amendola), un Ispettore di Polizia ormai stanco e a cui la vita non ha mai fatto sconti. Il Commissariato è diventato casa sua e la squadra la sua famiglia: Muzo (Fortunato Cerlino) e gli altri lo temono e lo rispettano come un padre, che risponde con sarcasmo puntuale ma affettuoso. Sotto questo aspetto da duro Carlo ha dunque un buon cuore, che batte soprattutto per la figlia Alba (Rosa Diletta Rossi), cresciuta sola con lui e con cui ha un incredibile rapporto. Ma sarà proprio Alba a dargli presto un grande “dolore”: ha deciso di andare a convivere con il fidanzato Riccardo. Quella che li dividerà sarà per Claudio una distanza incolmabile di cinque minuti, una realtà a cui l’uomo non è abituato. Per fortuna sua figlia fa di mestiere il medico legale ed è chiamata a collaborare con la Polizia sul caso di un uomo trovato morto in un furgone frigorifero. Guerrieri ne è felice e orgoglioso, ma il caso non è semplice. Ciò che complicherà ulteriormente la situazione è l’arrivo in Commissariato di un giovane poliziotto di colore fresco di accademia: il vice ispettore Malik Soprani (Miguel Gobbo Diaz). Tra lui e Carlo è subito guerra. Pur non sopportandosi, Carlo e Malik dovranno collaborare sul caso e le indagini li porteranno in contatto con una comunità di immigrati clandestini: una realtà complessa e non esente da pericoli. Difficoltà di cui Malik, però, testardo e puntiglioso come sempre, sembra non voler tenere conto. Nel mentre, è sempre più palese l’attrazione che il giovane poliziotto ha manifestato sin da subito per la figlia di Carlo, che non passerà inosservata ai suo sguardo ricolmo di gelosia. Ma a turbare la quiete del Commissario Guerrieri c’è anche altro: un segreto del suo passato che minaccia di riaffiorare con la forza di un tempesta…

Non perdete l’appuntamento con Nero a metà in onda su Rai 1 alle 21.25.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto