Mostre, “A meno di non ricorrere a una fotografia”. A Milano

Mostre, “A meno di non ricorrere a una fotografia”. A Milano

MILANO – Lo Studio D’Ars presenta una selezione di opere fotografiche di maestri e artisti di spicco del panorama internazionale…


MILANO – Lo Studio D’Ars presenta una selezione di opere fotografiche di maestri e artisti di spicco del panorama internazionale della collettiva A meno di non ricorrere a una fotografia, già in mostra presso la Galleria M&D Arte di Gorgonzola (MI) dall’8 dicembre 2011 al 18 febbraio 2012.

Tema della rassegna la meravigliosa fotografia, intesa come strumento d’indagine e riflessione, ma anche come punto di partenza per una commistione dei nuovi linguaggi tecnologici. L’esposizione – che prende il via da una celebre citazione di Ugo Mulas – riflette «senza alcuna pretesa d’essere esauriente, né classificatoria», sullo spettro amplissimo delle pratiche fotografiche, esplorate a partire dall’orizzonte pop fino a quello postavanguardistico attuale.

Un’ampia e variegata carrellata di opere compie un esaustivo viaggio attraverso le diverse chiavi interpretative di questo mezzo di espressione artistica per dar voce alle variabilità e contraddittorietà di immagini tutt’altro che oggettive. Sguardi, spesso ambigui e visionari, che sfidano (e amplificano) la ri-costruzione della realtà portando a risultati e angolazioni del tutto differenti.

Apparizioni, simulacri e fantasmi che raccontano storie, morali e immaginari collettivi.
artisti:
Nobuyoshi ARAKI, Matteo BASILÉ, Maurizio GALIMBERTI, Nan GOLDIN, Seydou KEÏTA, Yasumasa MORIMURA, Vik MUNIZ, Luigi ONTANI, Thomas RUFF, Andres SERRANO, Cindy SHERMAN, Sandy SKOGLUND, Massimo VITALI.

La mostra resterà aperta dal 10 al 26 gennaio.

www.fondazionedars.it





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto