Mika, è lui l’X Factor

Mika, è lui l’X Factor

La popstar internazionale ha già conquistato pubblico e cast del talent show di Sky


Il nuovo X Factor è appena ripartito ed è Mika il protagonista assoluto. La star internazionale ha impiegato pochissimo a conquistare il pubblico italiano, e soprattutto i suoi colleghi nella giuria del programma.

Mika ha subito dimostrato di non essere “solo” il cantante di Grace Kelly, il singolo che scalò tutte le classifiche nel 2007, ma molto di più e forse è opportuno dare un’occhiata al suo passato per conoscerlo meglio. Cresciuto in una famiglia numerosa (ha un fratello e tre sorelle), Mika è nato a Beirut figlio di madre libanese e padre americano, ha seguito i genitori in fuga dalla guerra a Parigi e poi a Londra, dove frequentò prima il Lycée Français Charles De Gaulle  e poi la St. Philip’s School a Kensington. Non furono anni facili per Mika che dovette risolvere i suoi problemi di dislessia e subì anche atti di bullismo, a causa dei quali la madre decise di istruirlo a domicilio per alcuni mesi. In seguito frequentò la Westminster School e il Royal College Of Music, che abbandonò per registrare il suo primo disco.

Il suo esordio discografico risale al 2006, anno dell’uscita dell’EP intitolato Dodgy Holiday ma è ovviamente l’anno successivo con l’uscita di Grace Kelly (contenuta nell’album Life in Cartoon Motion) che Mika ottiene successo a livello mondiale vendendo milioni di copie e ottenendo grandi riconoscimenti ai World Music Awards e soprattutto ai BRIT Awards del 2008 (dove gli venne conferito il premio come Best Breakthrough Act). Contemporaneamente il suo stile vocale e musicale viene paragonato a quello di artisti come Elton John, Freddie Mercury e Robbie Williams.

Con il successo ovviamente i riflettori si sono accesi non solo sul Mika artista ma anche sulla sua vita privata. Le voci sul suo orientamento sessuale si sono rincorse per anni e Mika stesso in passato ha preferito non essere chiaro a riguardo. In un intervista al magazine Gay & Night risalente al 2009 Mika dichiarava di aver mai voluto un’etichetta addosso, e che se proprio se ne sentiva la necessità non aveva problemi a farsi definire bisessuale. Ma ogni dubbio a riguardo è stato tolto dall’artista stesso nel 2012, quando conferma di essere gay sulle pagine di Instinct.

E’ stato difficile per Mika confermarsi ai livelli del debutto almeno a livello di vendite, ma negli anni successivi ha continuato a produrre album, fare tour,  apparizioni televisive ed è anche apparso con il brano Kick Ass (We Are Young) nella colonna sonora dell’omonimo cult movie. Inoltre è dello scorso anno il suo video di maggior successo per la canzone Popular Song, in duetto con la giovane attrice e cantante emergente americana Ariana Grande.

E’ questo il background di Mika, la prima vera grande sorpresa della nuova edizione di X Factor. E’ il terzo giudice più giovane del programma dopo Anna Tatangelo e Arisa, ma il suo mix di stile, classe e simpatia lo rende qualcosa di totalmente differente da chi lo precede in questa classifica. Anche Elio, inizialmente piuttosto scettico, non ha potuto fare a meno di iniziare ad apprezzare la verve del cantante inglese. Contraccambiato da Mika stesso che lo ritiene “il professore di una scuola da sogno”,  ma che apprezza anche Morgan (“imprevedibile”) e ovviamente Simona Ventura simpaticamente definita “un drago caloroso”.

La marcia in più di Mika è anche il suo talento per le lingue. Oltre a parlare correttamente francese e spagnolo (e poter dire la sua in mandarino) i progressi con l’italiano negli ultimi mesi sono stati sorprendenti. Alcuni vocaboli tutti suoi come “sceltato” o “ciuso” fanno sorridere (e aiutano a renderlo così simpatico), ma siamo sicuri che perfezionerà la lingua in tempi brevissimi. Nel frattempo potrà dare una mano ai concorrenti non esattamente ferratissimi con l’inglese, come dimostra il video qui sotto:

https://www.youtube.com/watch?v=e7mOXDwO7lA





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto