Michael Jackson – The King of Pop: stasera su Sky Arte il documentario sulla vita dell’artista

Michael Jackson – The King of Pop: stasera su Sky Arte il documentario sulla vita dell’artista

Dagli esordi con The Jackson 5 fino a al tour d’addio. La vita, la carriera, i successi e gli eccessi del più grande e talentuoso artista di sempre.


Nessun artista potrà mai conquistare il mondo come fece Michael Jackson: con il suo stile inconfondibile, Jackson ha rivoluzionato radicalmente la musica di oggi, influenzando tantissimi cantanti. A distanza di dieci anni dalla sua dipartita, stasera 25 giugno alle 22.05, Sky Arte manda in onda, in prime time, il documentario che ripercorre la vita del cantante dagli inizi fino alla drammatica scomparsa: Michael Jackson – The King of Pop.

Il Mito che sconvolse il mondo della musica

La cantante Mica Paris confessa durante un’intervista:

Tutti volevamo essere come Michael Jackson vestire come lui, cantare come lui, fare il moonwalk come lui, usare i guanti come lui. Ma non abbiamo mai capito come riuscisse a fare tutte quelle cose: non sembrava umano.

Il talento che vive in Michael Jackson si manifesta già in tenera età. A soli 8 anni, con i suoi fratelli, Jacko fa parte della prima boy band afroamericana mai esistita: gli ormai celebri The Jackson 5. Ma il successo mondiale arriva quando intraprende la carriera da solista. Michael sconvolge tutti con Billie Jean, brano che riscuote un enorme successo e il cui video oltremodo originale, costringe persino MTV  a trasmettere finalmente le canzoni degli artisti di colore.

Thriller è invece l’album che fa entrare ufficialmente Michael nell’olimpo della musica. Anche questa volta, il video del brano diventa subito un cult. Per il terzo album, Bad, il Re del Pop cambia stile, mostrandosi con look molto audaci e aggressivi. Altro successo assoluto è Black or White, singolo ampiamente criticato e censurato, che ha tuttavia un successo stratosferico e rimane in classifica negli Stati Uniti per molte settimane dopo il suo lancio.

La vita privata della Star

Il documentario analizza anche alcuni aspetti personali dell’artista: il rapporto problematico con il padre, i tre figli avuti da fecondazioni in vitro, il matrimonio lampo con la figlia di Elvis Presley, il cambio di colore della pelle, le opere di beneficenza, le eccentricità, le rinoplastiche, il parco giochi Neverland, le accuse di pedofilia, il tribunale, le manette, la dipendenza sempre più forte da analgesici.

Il tour finale e il decesso

Dopo gli album History e Invicible, la carriera di Michael sembrava ormai segnata. Invece la star annuncia a sorpresa un enorme tour d’addio, This is it. Tuttavia, già durante le prove dello show girano voci che Michael non stia bene di salute. Il 25 giugno 2009 il Re del Pop muore a causa di un’overdose dell’anestetico Propofol, somministratogli da Conrad Murray, suo medico di fiducia. Murray sarà poi condannato per omicidio colposo, ma sarà poi scagionato. Il documentario conclude con le reazioni addolorate per la morte dell’artista dei fan e di chi lo conosceva.

Le interviste al critico musicale Paul Gambaccini, allo scrittore Joseph Vogel, alla cantante Mica Paris e ai giornalisti Kevin Hughes, Brigitte Steinmetz e Dan Wootton arricchiscono il documentario con particolari sulla vita della Leggenda della Musica.

Michael Jackson – The King of Pop va in onda stasera alle 22.05 su Sky Arte.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto