Mentana ci ripensa

Mentana ci ripensa

La sindrome della “prima donna” spesso si scontra con le indiscutibili capacità professionali. Mentana che solo ieri aveva annunciato le…


La sindrome della “prima donna” spesso si scontra con le indiscutibili capacità professionali. Mentana che solo ieri aveva annunciato le dimissioni dal Tg de La7, ci ha ripensato ed è tornato indietro. Dalla vicenda si evince che Enrico (bravo senza dubbi) è anche molto capriccioso.

Tutto qui. Infatti sembra che il Cdr (comitato di redazione) de La7 non abbia denunciato il direttore – come aveva invece annunciato, furioso, il direttore – anche se, va detto, un giornalista-conduttore di telegiornale non dovrebbe esimersi dal leggere comunicati sindacali sia che riguardino l’intera categoria sia che attengano l’emittente che dirige. E’ davvero un comportamento antisindacale e quindi discutibile.

Sia chiaro: il direttore responsabile non può essere il despota che censura o accetta a suo piacimento i pezzi da commentare. Prima di tutto il direttore è giornalista. Come tale risponde agli organismi collettivi che regolano l’attività.

Ma il bell’Enrico è anche “prima donna” e dunque crede di poter fare e disfare a suo piacimento. Capricci, si diceva, come le intoccabili dive.

Invece di lanciarti in annunci che poi vengono – giustamente – metabolizzati e magari rigettati, continua, Enrico, a fare il tuo mestiere. E lo sai fare bene! Certe cadute di stile lasciamole ad altre persone“.  (gm)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto