Matteo Renzi alla Sorbona di Parigi: “Non rinunceremo a vivere liberi” – VIDEO

Matteo Renzi alla Sorbona di Parigi: “Non rinunceremo a vivere liberi” – VIDEO

Il premier Renzi e il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni hanno partecipato alla Sorbona ad una cerimonia di commemorazione per le 132 vittime degli attentati di Parigi del 13 novembre


Insieme al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo l’incontro con il presidente francese Francois Hollande, si è recato all’università La Sorbona di Parigi per prendere parte ad una cerimonia di commemorazione delle 132 vittime degli attentati di Parigi, rivendicati dall’ISIS, del 13 novembre. Il Premier ha espresso parole di elogio anche per la studentessa italiana, Valeria Solesin, che ha perso la vita al Bataclan di Parigi, insieme ad altre 88 persone.

“Fra le vittime di Parigi c’era una ragazza italiana che incarnava lo spirito della generazione Erasmus: Valeria Solesin, 28 anni, dottorato alla Sorbona. Nata in Italia, cresciuta in Europa, Valeria è stata uccisa con decine di compagni di strada da assassini che non potevano accettare i suoi progetti, i suoi percorsi di vita. Dalla sua famiglia, abbiamo udito parole di rara bellezza… Per sconfiggere il terrore bisogna vincere la paura: non deve farci perdere la nostra umanità, la nostra identità“. 

Matteo Renzi ha poi aggiunto, come evidenzia LaPresse.it:

“Credo che la reazione dei governi europei al terrorismo debba essere molto dura, e l’Italia è tra i Paesi che contribuisce con maggiore efficacia alle coalizioni. Ma oltre a questo serve una maggiore collaborazione tra intelligence e polizie europee, anche se il prezzo da pagare è percepito da alcuni come un sacrificio della propria sovranità nazionale. Credo sia giunto il momento di accettare questo sacrificio. C’è la possibilità e la necessità di farlo: condividere banche dati, fare di tutto per aumentare il livello di sicurezza.”

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto