MasterChef Italia 7, prima puntata: scelti i primi sedici aspiranti chef

MasterChef Italia 7, prima puntata: scelti i primi sedici aspiranti chef

Ecco cosa è successo nella prima puntata di ieri e chi sono i primi sedici aspiranti chef di questa nuova edizione.


Al via ieri, 21 dicembre 2017, la nuova edizione di MasterChef Italia 7. Ai giudici il compito di assegnare i primi grembiuli per quello che si prospetta essere un viaggio culinario davvero interessante. Sono andati in onda i primi Live Cooking, in cui gli aspiranti chef hanno preparato i loro piatti avendo a disposizione quarantacinque minuti ciascuno. L’obiettivo era convincere almeno tre tra i terribili Joe Bastianich, Antonino Cannavacciulo, Bruno Barbieri e il nuovo giudice Antonia Klugmann.

Il primo concorrente è Italo, ex aviatore e ora in pensione con un piatto indiano, il Lamb shahi korma cioè una zuppa di lenticchie rosse, agnello al curry e bevanda al mango. Dopo qualche difficoltà è riuscito a ottenere il primo grembiule della stagione.

Kateryna vive a Salerno ma ha sempre nel cuore il suo paese, l’Ucraina e con la nostalgia della sua terra cerca di conquistare il cuore dei giudici. Sebbene il suo piatto, ravioli aperti con gamberi rossi e verdure su crema di piselli e finocchio, non convinca Antonia Klugmann, riesce a ottenere i tre sì necessari per il grembiule.

Per Tiziana, casalinga di Bergamo, i sì sono quattro. Il suo rognone di manzo e broccoli al purea di patate con senape piace molto anche se non è molto creativo. Grembiule bianco ma anche per la genovese Marta, il sardo Alessandro e il napoletano Aurelio che porta un pochino di sport in cucina, coinvolgendo tutti in un calcio di rigore.

Simonetta da Genova arriva con “Passione per le caramelle”, una pasta fresca ripiena di baccalà e patate, con pomodorini, olive e pinoli. Alla Klugmann non piace ma i tre giudici uomini dicono sì. È poi il turno del giovane Mirko da Verona, che deve lottare per entrare nella cucina di MasterChef. Capesante su letto di bruscandoli con salsa di fragole e basilico per un piatto chiamato “Primavera all’italiana” che conquista tre sì.

Manuela viene da Ascoli Piceno con “La merenda del topo di campagna e del topo di città”, una frittata soufflé alla pizzaiola e al salmone con farina di castagne. Il piatto è delicato e per Manuela sono tre sì.

Quattro sì invece per Simone, studente marchigiano che dimostra di avere un enorme talento con gli Strozzapreti fave e zucchine, convincendo tutti i giudici con tanto di complimenti. Fabrizio invece si presenta con un piatto abruzzese, le Sagne e fasciuole con le cotiche, una pasta fresca che gli fa conquistare tre sì.

Lyudmila viene dalla Russia e stupisce con un piatto della sua tradizione che ha ribattezzato “Italia in Russia” ed è un’insalata russa con salmone al cartoccio. Conquista tutti i giudici tranne Bastianich. Tre sì anche per Joayda, dominicana ma che vive a Campodasso, per Michele il commissario di bordo sulle navi da crociera che si presenta con un piatto piuttosto originale e per Annalisa, mediatrice culturale di lingua cinese con le polpettine di cacio su una vellutata di zucca e topinambur.

Davide da Varese chiude il provvisorio cast di quest’anno. Sceglie materie prime per il suo “Che baccalà”, cotto a temperatura bassa con una crosta di semi di papavero su semi di papavero su salsa di pomodoro. Barbieri non è convinto ma con tre sì è l’ultimo concorrente di questa prima intensa puntata.

C’è ancora tanto lavoro da fare e tante sfide da affrontare anche perchè mancano ancora quattro concorrenti che scopriremo nei prossimi Live Cooking.

La seconda puntata di Masterchef Italia 7 andrà in onda giovedì 28 dicembre con altre sorprese!





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto