Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D., cosa accadrà nella stagione 3?

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D., cosa accadrà nella stagione 3?

È atteso per il prossimo settembre in America e sempre sulle frequenze della ABC, il terzo ciclo di episodi dedicato alla squadra più cool della tv. Colpi scena e sfide mozzafiato attendono Coulson e company. Ecco la sinossi della stagione 3


Il prossimo 29 settembre debutterà in America la stagione 3 di Agents of S.H.I.E.L.D., serie tv a tema super-eroistico sviluppata da Joss Whedon e strettamente collegata al franchise cinematografico Marvel. Se la seconda stagione è riuscita a reggere le aspettative del pubblico, inanellando a sé un buon numero di episodi dal grande appeal grazie anche ad un finale ad effetto, quest’anno i produttori stanno concependo qualcosa di grandioso, decidendo di puntare su una trama al cardiopalma senza dimenticare però una buona dose di ironia. E mentre fervono i preparativi per Marvel’s Most Wanted (spin-off della serie), qualche ora fa è trapelata in rete una lunga sinossi che illustra, per sommi capi, la linea narrativa della stagione tre di Agents of S.H.I.E.L.D.

“Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. ritorna per una terza stagione ricca d’azione, con il Direttore Phil Coulson (Clark Gregg) e l’Agente Daisy Johnson (Chloe Bennet) che guidano la carica mentro lo S.H.I.E.L.D. setaccia il mondo alla ricerca di altri individui con superpoteri, dopo l’epica battaglia contro Jiaying e il suo esercito di Inumani. Coulson e la sua squadra scoprono però di non essere gli unici a cercare questi nuovi Inumani.

Alcuni mesi dopo la guerra contro un gruppo ostile di Inumani, la squadra è ancora in fase di recupero. Coulson sta ancora tentando di rimettere insieme i pezzi della sua organizzazione mentre affronta la perdita della mano. La sua confidente e seconda in comando, l’Agente Melinda May (Ming-Na Wen), deve ancora tornare da una vacanza improvvisata con l’ex marito Andrew (Blair Underwood); la letale superspia Bobbi Morse (Adrianne Palicki) si sta riprendendo dalle traumatiche torture che ha subìto da Grant Ward (Brett Dalton); Fitz (Iain De Caestecker) è ossessionato dalla misteriosa scomparsa di Simmons (Elizabeth Henstridge), e vuole scoprirne la verità; mentre tutti gli altri sono in stato di massima allerta per le prossime mosse di Ward e dell’Hydra. Da quando l’esistenza dei supereroi e degli alieni è diventata pubblica dopo la Battaglia di New York, il mondo sta cercando di adattarsi a questa nuova realtà.

Coulson assembla un piccolo e selezionatissimo gruppo di agenti dello S.H.I.E.L.D. La missione dello S.H.I.E.L.D.: proteggere gli inermi da minacce che non possono nemmeno concepire. Ma pericoli ancor più grandi si profilano all’orizzonte, alzando la posta in gioco per gli agenti, inclusa la diffusione delle Nebbie Terrigene, una sostanza aliena che sblocca poteri sovrumani in determinate persone; l’arrivo di nuovi Inumani che non sanno controllare o comprendere i loro poteri; l’ascesa di una nuova organizzazione governativa che farà concorrenza allo S.H.I.E.L.D.; le capacità sconosciute di un imponente monolite Kree, che ha catturato un membro della squadra; e la minaccia costante dell’Hydra, l’organizzazione terroristica ricostruita dal traditore Grant Ward, ex agente S.H.I.E.L.D., la cui missione personale è abbattere Coulson e la sua agenzia.
Volti nuovi, sia amici sia nemici, si uniranno alla serie, tra cui la misteriosa, addestratissima e pragmatica leader (Constance Zimmer) dell’ATCU (Advanced Threat Containment Unit); il suo spaventoso partner, Banks (Andrew Howard); Lash (Matthew Willig), un mostruoso Inumano la cui lealtà resta ambigua; e l’Inumano Joey (Juan Pablo Raba), che lotta per gestire le sue nuove abilità. Coulson, con l’aiuto di Daisy e Mack (Henry Simmons), lavorerà per costruire lentamente una squadra più forte che mai, combinando il talento degli agenti S.H.I.E.L.D. con individui dotati di superpoteri, nella speranza di proteggere gli innocenti in un mondo dove gli equilibri sono in continua trasformazione, e nuovi pericoli emergono costantemente.”

Di Carlo Lanna





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto