L’ultimo Papa Re surclassato dal Papa Nero

L’ultimo Papa Re surclassato dal Papa Nero

Jerzy Stuhr è il Papa Nero, il cattivo della miniserie andata in onda su Raiuno, che ha raccolto molti consensi


E’ appena terminata la fiction in due puntate con Gigi Proietti e Sandra Ceccarelli, L’ultimo Papa Re, liberamente ispirata alle pellicola cinematografica di Luigi Magni del 1977 con il grande Nino Manfredi nel ruolo del Monsignor Colombo. Tra gli attori, ha convinto particolarmente la prova di Jerzy Stuhr che ha interpretato il Papa Nero.

L’attore e regista polacco ha anche recitato nel film Habemus Papam di Nanni Moretti interpretando Marcin Raijski, portavoce della Santa Sede. In questa miniserie, è l’acerrimo rivale del Cardinale Colombo. Interpreta una persona senza scrupoli, il Papa Nero, capo dei Gesuiti: per scovare i tre giovani patrioti dinamitardi, ordina ai suoi soldati di uccidere uomini, donne e bambini nella sede dei cospiratori.

In seconda battuta, il Papa Nero ricatta Monsignor Colombo: se non farà firmare la grazia per i due bombaroli, salverà la vita al figlio del Cardinale. Non cedendo al ricatto, il capo della polizia papalina supplica Pio IX di salvare i due patrioti ma il Pontefice è completamente succube del gesuita e non firma la grazia. Inoltre fa uccidere suo figlio dal Conte Ricci, che lo reputa amante della moglie.

Infine è lo stesso personaggio interpretato da Jerzy Sturh a mandare in esilio ai confini dello Stato Pontificio Monsignor Colombo che, nel mentre, è tornato ad essere semplice prete. L’interpretazione dell’attore teatrale polacco è risultata incivisa, immediata, convincente: la vera sorpresa di questa miniserie.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto