Luciana Littizzetto a Che tempo che fa di domenica 16 marzo

Luciana Littizzetto a Che tempo che fa di domenica 16 marzo

Le sfide del governo Renzi e le polemiche sulle quote rosa nell’intervento della Littizzetto a Che tempo che fa del 16/03/14


Nuovo appuntamento con Luciana Littizzetto a Che tempo che fa su Rai 3 del 16 marzo. Si parte con una ricerca madrilena secondo cui è possibile identificare le persone non solo con le impronte digitali o con l’iride ma anche con l’odore (“Io poi vado fortissimo con gli odori! Sai che riesco a distinguere a che piano è quella che ha fatto bollire i cavoli?”), ma in tempi brevi si ritorna all’argomento principe della vita italiana attuale, il premier Renzi:

“Vuole risolvere tutto, non mi stupirei se tra un po’ dicesse che a luglio parte la campagna di Russia! (…) Ha detto che metterà 10 miliardi in più nella busta paga dei lavoratori. Hai visto la Camusso che ha sorriso? Una cosa che non le succedeva da quando era neonata e le facevano ba-bau!”

Luciana, come tutti, si domanda dove Renzi potrà trovare tutti ‘sti soldi:

“Qualcuno gli ha detto che è il premier dell’Italia e non della Svizzera? (…) Secondo me Renzi li tira fuori di tasca sua per non sputtanarsi!”

Dubbi sui soldi a parte, Luciana capisce il perché del successo attuale di Renzi:

“A noi piacciono i megalomani, non c’è niente da fare… A noi quelli che si credono dei geni e dicono di essere Napoleone invece di prenderli e di portarli alla neuro noi li facciamo presidente del consiglio!”

La Littizzetto affronta poi la questione quote rosa nella legge elettorale:

“Non sono passate alla camera (…) Penso di essere posseduta, dall’anima della Santanchè. Mi spiace per Bersani, ma io la penso come la Santanché. Io. Pensavo non mi potesse accadere mai nella vita (…) La penso che la Santanchè perché per me uomini e donne è un problema solo della De Filippi! (…) Io penso che al governo ci debbano andare delle persone brave e competenti che siano uomini, donne, gay, stranieri, opossum, salamandre!”

Finale con la notizia balenga. In America, il dottor Meloy, un esperto di operazioni alla schiena, ha scoperto un trattamento alla spina dorsale che stimola l’orgasmo femminile:

“Devi fare due operazioni per infilare questa roba qua (…) Solo che non ha spiegato esattamente dove sta il pulsante dell’accensione (…) Io penso che nei paraggi sarebbe la cosa migliore, metti che te lo metti su una spalla, arriva un’amica [mette una mano sulla spalla di Fazio] e ti parte l’ambaradan!”

Per vedere il video integrale dell’intervento di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 16 marzo cliccate qui. (c.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto