Luciana Littizzetto a che Tempo che fa del 26 gennaio

Luciana Littizzetto a che Tempo che fa del 26 gennaio

Carta igienica, dimissioni a raffica e Berlusconi tra gli argomenti toccati dalla comica torinese


Parte commentando l’intervista di Fabio Fazio a Terence Hill l’intervento di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa su rai 3 del 26 gennaio. Un veloce riferimento alla barba di Fazio (resterà o non resterà a Sanremo?) e il primo vero argomento affrontato è la distruzione di alberi utilizzati per produrre carta igienica, perché le aziende produttrici non vogliono utilizzare carta riciclata:

“Quella zona lì non è che ha bisogno di un piumino da cipria eh, della morbidezza di un piede di neonato, non ha bisogno della cedevolezza di un pampino di vito o di una fetta di prosciutto, anche meno! E meno male che il Creatore non ci ha fatto come i piccioni che la fanno continuamente o come le mucche che ne fanno tanta, sennò a quest’ora avremmo già fatto fuori tutti gli alberi di Corso Sempione!”

Gran parte del problema è causato per Luciana dai paesi dove non si usa il bidet, come la Francia o la Germania:

“Tutti questi paesi qua dicono: ma noi abbiamo la doccia! E ho capito, ma non è che tutte le volte che vai a fare la cacca vai anche a fare la doccia, sennò non ti passa più eh!”

Un assessore provinciale al comune di Milano prima di Natale per festeggiare ha stappato una bottiglia di spumante danneggiando una tela del ‘700:

“Di solito gli assessori il buco lo fanno nel bilancio, lui l’ha fatto nella tela, un passo avanti! (…) In una stanza vicino c’è un Tiepolo da sei milioni di euro, faccio un appello anche a lui: assessore, cortesemente in quella stanza non vada, e se ci va succhi una caramella!”

La Littizzetto ricorda che l’assessore non si è dimesso, a differenza di Cuperlo, della De Girolamo, di Fassina:

“Soprattutto nel PD cadono come birilli. Abbiamo decine di indagati nei nostri consigli regionali, gente che ha comprato tagliaerba, pecore, mutande verdi quelli stanno. Quelli del PD basta che uno arrivi con un calzino spaiato e un altro glielo faccia notare si dimettono! (…) Non si capisce se sono più permalosi o più pirla!”

Se tanti nel PD si dimettono, c’è qualcuno nel centro-destra che mai e poi se ne andrà per la comica torinese:

“E’ tornato Berlu. E’ come Lassie, non c’è modo e maniera guarda! (…) Lui è come le cimici, che le butti fuori dalla finestra e non fai in tempo a chiudere che rientrano!”

Chiusura con la notizia farlocca, e ci spostiamo a New York dove una coppia di fidanzati, Greg e Jenny, hanno fatto l’amore per la prima volta:

“Il Greg pesa la bellezza di 200 chili, e la povera Jenny solo 49! (…) La sera che hanno fatto il Chupa Dance preda della passione ha fatto sesso così spinto, ma così spinto ma così spinto che la povera Jenny ha sfondato con la testa il muro di fronte (…) E’ la prima volta che le donne hanno il mal di testa dopo aver fatto l’amore!”

Qui sotto potrete vedere il video integrale dell’intervento di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 26 gennaio su Rai 3. (c.a.)

Luciana Littizzetto – Che tempo che fa 26/01/2014





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto