Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 12 gennaio

Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 12 gennaio

Tra gli argomenti trattati da Luciana il black out a Cortina, il litigio Renzi-Fassina e le ultime esternazioni di Razzi


Luciana Littizzetto entra in studio alla fine dell’intervista al vicepremier Alfano, ma è solo dopo lo stacco pubblicitario che inizia il suo consueto show all’interno della puntata del 12 gennaio di Che tempo che fa. Partiamo subito fortissimo, con Luciana che legge una lettera indirizzata a Pierluigi Bersani:

“Siamo sicuri che tra un po’ starai bene come prima e se come uno strascico ti fosse magari passata la voglia di fare metafore, noi non ne saremmo poi così dispiaciuti”

Qualche parola su Fazio sempre più magro e poi tocca a Carlo Conti, che ha condotto la trasmissione Rai di Capodanno:

“L’avete visto Carlo Conti a Capodanno? Obama! (…) Lui trasmetteva da Courmayeur sembrava in collegamento dal Congo!”

Non poteva mancare un accenno al black out a Cortina:

“Sono molto sfigati eh loro. E un anno va la Finanza, e un anno va via la luce… Il prossimo anno che cosa ci sarà? Un’epidemia di diarrea?”

Dopo una serie di battute sulle cadute della Merkel (sugli sci) e di Morgan (dal palco) la Littizzetto si dedica al litigio Renzi-Fassina:

“Renzi ha fatto la battuta su Fassina, e Fassina si è offeso e si è dimesso (…) Renzi si è giustificato dicendo che lui non sarà mai un grigio burocrate, che a lui piace fare battute (…) Senti, quella cosa lì potresti dirla fossimo in Germania o in Svizzera, ma qua in Italia 20 anni abbiamo avuto uno che fa battute!”

Negli ultimi giorni impazza sul piano politico anche la discussione su chi è favorevole o contrario alla legalizzazione delle droghe leggere:

“Il mondo della politica si è diviso in due: quelli che sono contrari come Alfano e quelli che ne fanno uso già da tempo”

E a proposito di politici, la Littizzetto è rimasta colpita dalle ultime esternazioni del famigerato Onorevole Razzi sulla Corea del Nord:

“Ha detto che il dittatore coreano Kim Jong-un è un moderato. Uno che non vede l’ora di sganciare le bombe atomiche, che ha fatto fucilare la fidanzata, rinchiudere lo zio in galera e fatto sbranare dai cani, un moderato. Razzi, ma Hitler che cos’era secondo te? Un laico di centro-destra?”

In chiusura, Luciana dedicata quasi quattro minuti all’ormai classico appuntamento con la notizia farlocca:

“Questa artista australiana, Casey Jenkins, ha fatto questa installazione: (…) si è messa lì e ha fatto una sciarpa ai ferri. E dove aveva messo il gomitolo? (…) Dentro la Jolanda! Se non ci credete andate a vedere il video su youtube (…) Certo, se poi la regali non puoi dire: tieni, l’ho fatta col cuore…”

Qui sotto potrete vedere il video integrale dell’esibizione di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa del 12 gennaio. (c.a.)

Luciana Littizzetto – Che tempo che fa 12/01/2014





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto