Live – Non è la D’Urso, Asia Argento si racconta: l’amore per Morgan, gli scandali e Fabrizio Corona

Live – Non è la D’Urso, Asia Argento si racconta: l’amore per Morgan, gli scandali e Fabrizio Corona

Asia Argento a cuore aperto sugli scandali che l’hanno convolta, la relazione con Morgan e con Fabrizio Corona.


Ieri, mercoledì 27 marzo 2019, Asia Argento è stata ospite a Live- Non è la D’Urso, il nuovo prime time di Canale 5. La figlia di Dario Argento ha deciso di raccontarsi, facendo luce sugli scandali che l’hanno coinvolta e sulla sua vita sentimentale.

Live – Non è la D’Urso, Asia Argento: “Fabrizio Corona ha detto molte bugie su di noi”

Asia Argento è stata protagonista di molte indiscrezioni nell’ultimo anno. Dal lancio del movimento #metoo contro gli abusi di Harvey Weinstein e la successiva accusa di molestie da parte di Jimmy Bennet, alle sue complicate e scandalose relazioni amorose.

L’Argento ha deciso di affrontare un ‘uno contro tutti’ nel salotto della D’Urso, dove non ha ricevuto molta solidarietà da parte degli opinionisti presenti in studio. Solo Francesco Facchinetti si è dimostrato comprensivo nei suoi confronti e, con le sue parole cariche di sostegno, ha fatto commuovere Asia.

Per quasi un decennio, il nome dell’attrice è stato affiancato a quello di Morgan, nome d’arte del cantatane Marco Castoldi. Dalla loro relazione è nata Anna Lou che, tuttavia, come racconta la stessa Asia, non ha mai ricevuto l’amore e il sostegno del padre. Proprio qualche mese fa, per non aver pagato gli alimenti come concordato in tribunale, a Morgan è stata pignorata la casa. L’Argento ha commentato: “Un giudice aveva deciso tanto tempo addietro che lui, secondo le cifre che guadagnava, doveva mantenere anche lui mia figlia. Dico mia per un lapsus freudiano visto che l’ho cresciuta da sola. […] Lui non ha voluto, potuto, magari non ci ha pensato, ma sono comunque dieci anni che non paga ed è un reato penale. È andato in automatico il fatto degli pignoramento, non ho chiamato io la polizia”.

Noneladurso_Morgan_Asia

Incalzata da Alessandro Cecchi Paone, all’Argento viene chiesto un chiarimento sulla sua recente e breve relazione con Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi che proprio in questi giorni è tornato in carcere. Di lui Asia dice: “Fabrizio è una persona che ho conosciuto poco, non ritengo sia una persona cattivo o almeno a me non ha fatto del male. In quel breve lasso di tempo però ha detto anche un sacco di bugie, ha ingigantito delle cose nella sua fantasia. […] Ci credeva che io avevo fatto sesso con lui sul tavolo della mia cucina? Non è vero prima di tutto perché ho il coccige rotto quindi fisicamente non potrei fare una cosa del genere. […] Lui è un uomo peno di fantasia e gli piace immaginare sé stesso in una maniera e non so, magari vedeva anche me parte del suo universo ma io non sono così. Comunque, mi dispiace per quello che sta passando ora, non l’ho mai più sentito ma mi dispiace molto per suo figlio”.

Si passa poi a temi più scottanti. L’attrice è al centro del movimento #metoo, creato contro i ripetuti abusi del noto regista Harvey Weinstein. Asia fu una delle prime a denunciare le molestie subite, scatenando una valanga di denunce da parte di altre famose attrici. A tal proposito, ha confessato: “Non volevo accettare il fatto che io che sono una donna forte che ho permesso a una persona di farmi questo. Non volevo accettarlo e quindi ho cercato di normalizzare questa persona quando poi ho scoperto che questa persona l’ha fatto a tantissime donne sono stata veramente male perché io pensavo lui l’avesse fatto solo a me”.

Tuttavia, pochi mesi dopo la denuncia, Asia ha subito un duro colpo. Jimmy Bennet dichiara pubblicamente di essere stato abusato sessualmente dall’attrice, quando ancora minorenne. L’Argento si è difesa, negando in un primo momento l’accaduto ma è stata incastrata dalla scoperta di un’accordo economico con Bennet. Intervistata dalla D’Urso, ammette: “È stato un errore come tanti nella mia vita ma non vorrei tornare su questo perché io ho detto la mia verità a riguardo. Spero e credo che un giorno la dirà anche lui [… ] Io non riesco a provare risentimento verso di lui anche se è una delle tante cose che ha contribuito a rovinare la mia vita in quest’ultimo anno”.

Gli argomenti trattati si fanno sempre più pressanti e, quando si inizia a parlare della morte del compagno Anthony Bourdain, Asia scoppia in lacrime e chiude l’intervista.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto