Licia Colò polemica con Vianello: “Con i suoi programmi innovativi sta facendo il 3%”

Licia Colò polemica con Vianello: “Con i suoi programmi innovativi sta facendo il 3%”

Allontanata da Kilimangiaro non per demeriti, ma per via di un rapporto conflittuale con il direttore di rete


Per circa 15 anni è stata regina assoluta della domenica di Rai 3, una domenica fatta di viaggi, avventura e mescolanza di culture interrotta bruscamente qualche settimana fa con la decisione di un cambio di rotta presa dal direttore di rete Andrea Vianello.

Licia Colò, ormai ex conduttrice del suo Alle falde del Kilimangiaro passato ora nelle mani di Camilla Raznovich, commenta con una punta di rabbia quanto accaduto in questo ultimo periodo di lavoro nella rete che la ospita da oltre 15 anni, facendo notare come il suo allontanamento dalla rete sia dovuto, più che a demeriti obbiettivi, ad un velo di antipatia che intercorso tra lei ed il suo direttore.

Lo fa in un’intervista al Corriere Della Sera, dove fa notare che il diverso modo di concepire il programma abbia già causato problemi un anno fa. Vianello, dopo aver sostituito interamente lo storico gruppo di lavoro, non ha di certo raccolto il consenso della storica conduttrice che, vedendo innestata un’idea che di gran lunga si discostava dal Kilimangiaro d’origine, ha espresso il suo dissenso al direttore venendo così fatta fuori in un battito di ciglia.

“Anche quest’anno gli ascolti di Kilimangiaro erano buoni”, commenta, “Mentre Rai 3, con i programmi innovativi di Vianello, sta facendo il 3%”, e poi continua “A me Vianello ha detto che non gli era piaciuto il mio modo di fare e che aveva deciso di sostituirmi. Ho chiesto di parlare con la direzione generale, non ho avuto risposta”. Si è tolta qualche sassolino dalla scarpa, ma sul suo futuro si dice ancora incerta; nessun asso nella manica da sfoderare, ma tanta voglia di creare nel suo stile prodotti televisivi che possano rappresentarla al meglio.

Valeria Martalò





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto