Legàmi soap streaming video – Replica puntata di ieri 4 ottobre

Legàmi soap streaming video – Replica puntata di ieri 4 ottobre

Ecco come rivedere l’ultima puntata di Legàmi, la soap opera di Rai1 andata in onda ieri pomeriggio


Come ogni sabato, anche ieri alle ore 15.20 su Rai1 sono andati in onda due nuovi episodi di Legàmi (Laços de Sangue), la telenovela portoghese che narra le avventure delle sorelle Ines (Diana Chaves) e Diana (Joana Santos).
Nella puntata di ieri abbiamo visto le due ragazze trovarsi nuovamente l’una contro l’altra, mentre Eunice vede sfumare il suo desiderio di riunire la sua famiglia.
Intanto João (Diogo Morgado) confessa le sue perplessità a Manel, il quale cerca di consolarlo: non è obbligato a rimanere con Diana per essere un buon padre.

Marco riesce a fuggire da riformatorio e corre a casa di Tremoço; qui, Liliana e chiamano Fatima che decide di nasconderlo, mentre i ragazzi di Missione Impossibile si mettono a cercare un testimone che possa scagionare il giovane.
Ricardo scopre che Diana è incinta e la costringe a presentarsi a casa sua, chiedendole di chi sia veramente il figlio che aspetta: la donna rivela che in qualsiasi caso il padre sarà João.
Quest’ultimo chiede un nuovo incontro con Ines, la quale si fa forza e ammette di non essere in grado di perdonarlo per averla rimpiazzata con Diana.

La polizia si mette sulle tracce di Marco, mentre Fatima e Alvaro fingono con i loro amici di non sapere che fine abbia fatto il figlio.
Gi è stanca della presenza di Graça al fianco di suo figlio Bernardo, ma non ha idea di come liberarsene.
Diana, pur senza la presenza di suo marito, torna da Antonio e Graciete e annuncia di aspettare un bambino, fingendo che tra lei e João vada tutto bene.
Dopo la cena a casa dei suoi genitori, la giovane riceve un messaggio firmato da Henrique, che la conduce ad un magazzino dove la aspetta Ricardo: l’uomo la minaccia ancora una volta…

La puntata di ieri di Legàmi è disponibile in streaming sul sito Rai.tv, ecco qui la replica di ieri, sabato 4 ottobre.

Giulia Sbaffi





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto