Le Iene: pomodoro cinese Made in Italy servizio Toffa VIDEO

Le Iene: pomodoro cinese Made in Italy servizio Toffa VIDEO

Ecco il servizio di Nadia Toffa sul pomodoro cinese spacciato per Made in Italy


Ieri sera, domenica 27 settembre, è tornato su Italia 1 il consueto appuntamento con Le Iene Show, tornato ad intrattenerci anche quest’anno con i suoi conduttori, Ilary Blasi e Teo Mammucari, ma soprattutto con le sue Iene e i suoi servizi. A sollevare sin da subito una grande polemica è stato il servizio di Nadia Toffa, che ha indagato sul pomodoro cinese rivenduto in italia come Made in Italy. Per chi avesse perso il servizio, ecco il video!

Non c’è niente da fare, Nadia Toffa edizione dopo edizione continua a riconfermarsi una delle punte di diamante di Le Iene Show e i suoi servizi continuano ad essere tra i più vicini al pubblico. Come dimenticare lo scorso anno il suo servizio sulla dieta per disintossicarsi dai metalli pesanti? La Toffa si è chiesta come aiutare le persone a disintossicarsi dall’inquinamento dell’accumulo dei metalli pesanti, una delle principali cause di tumori, e per trovare le risposte si è rivolta a due Dottori di Caserta, che hanno sottoposto ad uno studio pilota di tre mesi alcuni pazienti campione. Durate il servizio questa dieta è stata rilasciata e in men che non si dica è diventata una delle cose più ricercate sul Web.

Nell’esordio della nuova stagione, invece, ecco che arriva un servizio su un altro alimento che è sulla tavola di quasi tutti gli italiani, ossia la passata di pomodoro. Nadia Toffa si è chiesta cosa c’è all’interno dei barattoli di pomodoro che riportano in bella mostra la dicitura Made in Italy e per scoprirlo è andata direttamente fino in Cina, che esporta ogni anno migliaia di tonnellate di concentrato di pomodoro in Italia; una pasta che poi viene diluita per creare le nostre sale (con 1 tonnellata di concentrato si ottengono 8 tonnellate di passata di pomodoro).

Durante il servizio si è scoperto che molte aziende italiane che producono prodotti a base di pomodoro, soprattutto a Napoli e a Salerno, ma anche al Nord, utilizzano il concentrato di pomodoro proveniente dalla cina. Peccato che le norme per quanto riguarda pesticidi e controlli vari in Cina sono ben diverse dalle nostre e un esportatore cinese ha anche dichiarato che sono gli italiani stessi a dire “Non preoccupatevi, mettete più pesticidi e fertilizzanti così aumenta la produzione e scende il prezzo”.

Insomma, c’è ben poco da aggiungere. Di seguito il video del servizio di Nadia Toffa.

TOFFA: Quando il pomodoro cinese diventa “Made in Italy”





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto