Le fiction targate Rai: da Sissi a Pinocchio ecco cosa vedremo in tv

Le fiction targate Rai: da Sissi a Pinocchio ecco cosa vedremo in tv

Drammi in costume, detective caserecci e letterari, preti segugio e poliziotti dal lato umano, e poi famiglie allargate ma felici,…


Drammi in costume, detective caserecci e letterari, preti segugio e poliziotti dal lato umano, e poi famiglie allargate ma felici, storie vere, verosimili biografie e soprattutto tanta immaginazione, per raccontare un’Italia rassicurante, un’Italia che ce la fa sempre, nonostante tutto. L’astinenza da fiction sta per finire, con le perturbazioni autunnali arrivano anche le serate a tutta tv e la lotta riprende, quella tra Rai e Mediaset all’ultimo punto di share.antenna

600 ore di trasmissione, 4 o 5 serate a settimana di produzioni inedite – e italiane – divise sulle tre reti. E’ la promessa di Rai Fiction per la prossima stagione che ai sequel di serie di successo affianca nuovi titoli e miniserie ad alta possibilità di ascolto.

I ritorni: in questa categoria figurano Gente di Mare e Ho sposato uno
Sbirro
, La Nuova Squadra, Un medico in famiglia, Tutti pazzi per amore, Capri, Don Matteo, Un medico in famiglia, Medicina generaleUn caso di coscienza, Coliandro e Nebbie delitti , oltre a Un posto al sole e Agrodolce. Un ritorno anche per Lando Buzzanca, che dopo la miniserie “Mio figlio”, torna con “Io e mio figlio”, sei puntate girate a Trieste che vedono protagonista ancora il commissario Vivaldi.

Tuttavia è  con le miniserie che si autocelebra la fiction Made in Rai, le due puntate in costume della domenica e del lunedì sera di RaiUno che alternano a storie tutte letterarie, biografie e vicende del passato.
Ci si chiederà se dopo la magia del Pinocchio di Comencini e il flop cinematografico di Benigni ci fosse ancora bisogno di sfidare il personaggio collodiano con una nuova produzione. A provarci è il regista Alberto Sironi che si è affidato alla penna di Ivan Cotroneo (con Carlo Mazzotta) e al volto di Alessandro Gassmann (Collodi), Luciana Litizzetto (il grillo), Violante Placido (la fatina).

Altra sfida a un successo del passato è “Sissi“, con una Cristiana Capotondi nei panni dell’imperatrice austroungarica. L’inevitabile confronto con la Romy Schneider della trilogia girata negli anni ’50, la vede già perdente. E non per una questione di bravura.

E se Alessandro Preziosi vestirà i panni di Sant’Agostino nelle due puntate dirette da Christian Duguay (lo stesso regista di Coco Chanel, la produzione in predicato per un Emmy Award); Beppe Fiorello s’immerge ne “Lo scandalo”, la fiction di Stefano Reali sul del fattaccio che convolse la Banca Romana sul finire del XIX secolo mentre Sofia Loren interpreterà sua madre  ne “La casa pieni di specchi”, film autobiografico le cui riprese partiranno a settembre. E ancora, Luca Zingaretti e Monica Bellucci, saranno gli attori del telefoni bianchi  Osvaldo Valenti e Luisa Ferida in “Sanguepazzo”, tv movie che narra la loro vicenda umana sullo sfondo dell’Italia fascista e della repubblica di Salò.

L’argomento non è esaurito, ma andiamo oltre perché la novità più intrigante è probabilmente quella rivolta ai bambini che potranno godersi Geronimo Stilton in una serie animata. Il topo giornalista – detective creato da Elisabetta Dami fa dunque un salto “di qualità”, passando dalle pagine stampate allo schermo di RaiDue. Ma potrà mai eguagliare la popolarità di libri venduti in 30milioni di copie in 100 paesi e tradotti in 31 lingue? (AD)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto