Le accreditano per sbaglio 7 milioni sul conto: ecco come è successo

Le accreditano per sbaglio 7 milioni sul conto: ecco come è successo

Il sogno di molti: trovare sul proprio conto corrente un’ingente somma di denaro così elevata da far invidia a Paperon dei Paperoni.


Non è facile prelevare tutti i giorni sapendo che purtroppo i soldi sul nostro conto corrente, per quanto noi possiamo risparmiare e fare poche spese, diminuiscono progressivamente e nessuno ci restituirà le somme che purtroppo andranno perdute in bollette e spesa quotidiana. Sue Lamb, però è la prova che qualcosa può sempre accadere. La 49enne, da un giorno all’altro, si è vista accreditare ben 7 milioni di euro sul proprio conto corrente, in dollari ben 10 milioni.  Ovviamente la donna che si è accorta subito dell’accredito spropositato e sbagliato sul proprio conto, temendo di aver fatto involontariamente, qualcosa si illegale, ha avvertito le autorità dell’insolita somma sul suo conto. La donna ha rivelato che ha avuto paura soprattutto per la sua vita: “Potevo finire in mano ai rapitori, essere derubata della carta di credito o finire uccisa. Solo a pensarci mi vengono i brividi”.

La signora australiana ha quindi chiamato la banca ma uno dei responsabili dell’istituto le ha incredibilmente risposto così: “Non c’è nulla che possa fare. Ora quei soldi sono suoi”. La donna, una piccola imprenditrice, ha pubblicato la ricevuta col saldo record su Facebook e molti giornali australiani si sono interessati alla vicenda: “Spero che adesso la banca reagisca”. Una donna oneste come poche. La banca australiana ANZ ha spiegato che “quel denaro non è mai stato disponibile” e che è stato un “problema tecnico del bancomat”. Spiegazione avara di particolari, fatto sta che Sue è tornata ad avere i suoi 7.500 dollari sul conto. Ora la donna chiede quantomeno un chiarimento molto più completo.

Tutti si sono chiesti che cosa ne avrebbe fatto Sue di tutti quei soldi se fossero veramente stati suoi. Lei ha risposto senza troppi problemi e con un pizzico di ingenuità: “Prenderei le mie amiche e farei 20 crociere una dopo l’altra sulla Queen Mary 2″. C’è da dire che le sue amiche sono davvero fortunate ad avere una come lei. Non credete?





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto