L’angelo di Sarajevo anticipazioni e trama prima puntata della fiction con Beppe Fiorello

L’angelo di Sarajevo anticipazioni e trama prima puntata della fiction con Beppe Fiorello

Per la regia di Enzo Monteleone, ecco il grande ritorno di Beppe Fiorello e della grande fiction di Rai1


Stavolta Mamma Rai non ci casca e pur di non sfidare la concorrenza e il temibile Paolo Bonolis di Scherzi a Parte (che durante la prima puntata ha totalizzato ben più di sei milioni di telespettatori, schiacciando Ragion di Stato), ha deciso di rendere meno ripida la strada di Beppe Fiorello e del suo ritorno sul piccolo schermo. Ancora una volta quindi si punta sulla voglia di incuriosire e catturare il pubblico grazie a un attore tra i più amati e una storia che sicuramente ha tutte le carte in regola per toccare le corde più profonde dell’anima.

L’angelo di Sarajevo è una fiction di due puntate che racconta una storia dolce e bella, il cui lieto fine arriverà ma solo dopo mille e una peripezie, ed è ambientata durante il tremendo conflitto di Sarajevo, la guerra che nel 1992 ha catalizzato l’attenzione di tutti i media, pur restando comunque una guerra per molti considerata “secondaria”. Enzo Monteleone alla regia punta il suo obiettivo per non dimenticare un tremendo momento di storia e lo fa scegliendo un attore di spicco come Beppe Fiorello.

PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SU L’ANGELO DI SARAJEVO, CLICCATE QUI

L’angelo di Sarajevo, anticipazioni prima puntata

Il giornalista Marco De Luca, inviato sul posto per seguire da vicino il conflitto, ha deciso di lasciare l’Italia in un momento cruciale della sua vita, quando il suo matrimonio ha cominciato a sgretolarsi ed è destinato al fallimento. Insieme al cameraman Romano c’è una forte collaborazione e un desiderio grande di documentare al meglio tutto quello che la guerra sta facendo, tutti i disastri e le tragedie che provoca. Un giorno decidono di raggiungere l’orfanotrofio bombardato per l’ennesimo servizio giornalistico. Tra tutti i bambini che ci sono lì, c’è anche Malina di 10 mesi: a differenza di tutti gli altri, i tratti scuri della sua pelle e del suo volto attirano  Marco.

Il giornalista decide a tutti i costi di salvarla e di portarla in Italia, scoprendo di avere un forte senso di paternità fino ad allora celato molto bene. Ovviamente l’impresa non sarà facili e gli ostacoli da superare non saranno pochi, a cominciare dal colonnello Babic, da un cecchino che potrebbe far saltare tutto in aria in senso figurato e non. In questo clima teso, non mancano però le persone che vogliono aiutare Marco a tutti i costi, tra cui Romano appunto, il loro autista Kemal, la giornalista Karen e l’associazione umanitaria di Maria Teresa Giovannelli.

PER SAPERNE DI PIù SU L’ANGELO DI SARAJEVO, LEGGETE QUI

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto