Lane Bryant lancia la campagna anti-Victoria’s Secret: “Non sono un angelo”

Lane Bryant lancia la campagna anti-Victoria’s Secret: “Non sono un angelo”

Lane Bryant ambisce a far sì che ogni donna possa sentirsi sexy, anche con le sue curve ed un corpo non perfetto.


Il marchio di lingerie Lane Bryant – che è specializzato nell’offrire lingerie per donne curvy – ha deciso di infliggere un duro colpo al brand Victoria ‘s Secret nella sua ultima campagna pubblicitaria. La campagna pubblicitaria per la gamma di lingerie Cacique offre sei modelli plus-size pubblicizzati da volti (e corpi) noti come quelli di: Ashley Graham, Marquita Pring, Candice Huffine, Victoria Lee, Justine Legault e Elly Mayday. La didascalia parla chiaro: “Non sono un angelo”.

La campagna, che ha causato molto scalpore a New York, molto deliberatamente contrasta con l’immagine e la campagna di Victoria’s Secret e che è stata molto criticata: “Il corpo perfetto”.

Linda Heasley, CEO e Presidente di Lane Bryant , ha detto: ‘La nostra campagna #ImNoAngel è progettata per incitare tutte le donne ad amare ogni parte di se stesse.’ 

Ha continuato: ‘Lane Bryant crede fermamente che ogni donna è sexy e vogliamo incoraggiarla a dimostrarle con fiducia che, a modo suo, può esserlo.’

https://www.youtube.com/watch?v=ajdKdT15W-c

E la campagna è stata ben accolta su internet, con un sacco di donne che hanno espresso su Twitter tutto il loro supporto. Questa campagna arriva poche settimane dopo che il marchio di lingerie americano Adore Me, ha rivelato che i modelli per le donne curvy hanno venduto molto di più degli striminziti completini per donne magrissime.

Vedremo quale sarà la risposta di Victoria’s Secret.

LEGGI ANCHE: La musica migliora il gusto del cibo, ecco come

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto