La TV italiana sulle Elezioni Presidenziali USA

La TV italiana sulle Elezioni Presidenziali USA

Come ha affrontato la Tv italiana la notte a stelle strisce dedicata alle elezioni presidenziali USA?


I salotti dei canali Free si sono popolati dei soliti avventori ieri, 8 novembre 2016, per assistere “all’incoronazione” del nuovo Presidente USA. La corsa alla Casa Bianca ha tenuto infatti incollati alla Tv un buon numero di italiani fino alle prime luci dell’alba, decretando – con sgomento di ospiti illustri e meno illustri– la vittoria del candidato repubblicano Donald Trump.

Non l’avevano raccontato così l’epilogo di questa storia le numerose statistiche e i molti giornalisti che hanno popolato le Tv Italiane ed Europee in questa ultima settimana: tra i più noti volti nostrani l’inviata Rai a New York, Giovanna Bottari, che nel suo servizio ‘Usa, crescono i dubbi su Trump’, parlava di un elettorato americano schierato con la Clinton.

E così quella a cavallo tra l’8 e il 9 novembre è diventata la notte in cui ogni previsione è stata sconfessata. Ma scopriamo come le varie trasmissioni di approfondimento hanno trattato il tema e seguito l’evento. La lunga notte delle elezioni Usa è stata seguita in diretta da Porta a Porta in collaborazione con il Tg1, dalle 23.35 fino alle 6 del mattino, con un parterre ricco di ospiti: le prolisse opinioni degli addetti ai lavori, hanno però fatto perdere all’evento il suo naturale ritmo febbrile ed incalzante. Più vivace il salotto di Enrico Mentana, con la lunga e ben orchestrata maratona che ha visto al mattino un Mentana sconfitto annunciare la vittoria di Trump. Impagabili le espressioni attonite di Marco Damilano e Corrado Formigli di fronte all’inatteso risultato. Molto seguite anche le reti all news: RaiNews, Tgcom24 e SkyTg24.

Fa invece sorridere che molti italiani, e lo dice lo share, abbiano preferito ingannare il tempo dell’attesa su Italia 1. La rete, rispettando la sua vocazione giovane, ha proposto lo speciale ‘Simpson for President’, una lunga maratona di episodi “presidenziali”. Azzeccatissima la scelta del primo dei quattro episodi proposti, In ‘Bart Al Futuro’ infatti, Bart vede il futuro attraverso una palla di cristallo: un futuro nel quale Lisa è il primo Presidente donna degli Stati Uniti, alle prese con i disastri finanziari ereditati dal precedente governo Trump.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto