“La leggenda del Bandito e del Campione”, la fiction su RaiUno

“La leggenda del Bandito e del Campione”, la fiction su RaiUno

Qualche anno fa con una bella canzone è Francesco De Gregori a riportare nella memoria collettiva la storia del campione…


Qualche anno fa con una bella canzone è Francesco De Gregori a riportare nella memoria collettiva la storia del campione Costante Girardengo e del suo amico Sante Pollastri, gran corridore che in bicicletta andava forte, però a compiere rapine. “La leggenda del Bandito e del Campione” ritorna il 4 ed il 5 ottobre sugli schermi di RaiUno in una miniserie firmata Lodovico Gasparini con Giuseppe Fiorello, Simone Gandolfo, Raffaella Rea, Sarah Maestri, Giuseppe Lo Console, Anna Ferruzzo.

https://www.youtube.com/watch?v=KiU4KC1_aIs

L’Italia degli anni Venti è quella della povertà, dei contadini e dei fuorilegge. È il paese della bicicletta, che è l’inizio e la fine della nostra storia. È la metafora di un mondo nuovo che si affranca dalla miseria. Il paese che ogni anno, a maggio, rimane col fiato sospeso davanti al Giro d’Italia.

Costante Girardengo e Sante Pollastri, due ragazzini di Novi Ligure come tanti, vivono le loro giornate puntando sui pedali, faticando e sbuffando per far girare le due ruote sulle strade sterrate delle campagne nebbiose del Nord. La loro è una storia a metà tra vita vera e leggenda in un’Italia che non c’è più.

Girardengo continua a lottare in sella alla sua bici, pedala e vince: all’inizio per un piatto di minestra, poi per guadagnare cifre che lo rendono un signore. In pochi anni diventa per tutti il Campionissimo. Sulle due ruote, invece, Sante toglie ai ricchi per dare ai poveri e spara ai lampioni per farsi il buio alle spalle. Nel malfamato Borgo delle Lavandaie lo considerano una specie di benefattore, malgrado gli arresti, le condanne, la latitanza a Parigi, la Ville Lumière divenuta patria degli emigrati anarchici. In pochi anni diventa per tutti il Bandito Numero 1.

Da qui nasce la leggenda

La miniserie, liberamente tratta dal libro omonimom di Marco Ventura (edizioni Il Saggiatore) è sceneggiato da Andrea Purgatori e Debora Alessi e coprodotto da Rai Fiction e Red Film.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto