La Gabbia – Anticipazioni e ospiti della puntata di oggi 26 febbraio

La Gabbia – Anticipazioni e ospiti della puntata di oggi 26 febbraio

Nuovo appuntamento con La Gabbia, ospiti di stasera saranno Matteo Salvini, Gianfranco Librandi e Matteo Ricci


Questa sera alle ore 21.10 su La7 torna una nuova puntata di La Gabbia, il rock show di approfondimento politico condotto da Gianluigi Paragone.
Il tema principale dell’appuntamento odierno non potrà che essere ovviamente il nuovo governo Renzi: negli scorsi giorni il neo premier si è presentato dapprima in Senato e poi alla Camera per chiedere la fiducia, ottenendo risultato positivo in entrambi i casi.

Il titolo della puntata di oggi sarà Le prime polemiche, a ricordare come questo nuovo governo sia nato senza la totale approvazione, soprattutto da parte di uno strenuo oppositore quale il Movimento 5 Stelle.
Mentre le discussioni proseguono senza sosta, Matteo Renzi inizia il suo lavoro come nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri, annunciando numerosi provvedimenti da prendere in tempi brevi.

Progetto ambizioso, quello del premier, che intende portare a termine una riforma al mese: per i primi cento giorni del suo governo, Renzi vorrebbe apportare modifiche alla legge elettorale, alla pubblica amministrazione, al fisco e al mercato del lavoro, per arginare le emergenze più gravi che attanagliano l’Italia ormai da anni.
A parlarne questa sera in studio saranno Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord; Gianfranco Librandi, deputato di Scelta Civica; Matteo Ricci, vicepresidente del Partito Democratico.

Interverranno inoltre il filosofo Diego Fusaro e i giornalisti Silvia Truzzi, Constanze Reuscher, Giuseppe Cruciani e Paolo Banard.
Come sempre allieteranno la serata i comici Paolo Hendel, con il suo celebre Carcarlo Pravettoni, industriale tutto d’un pezzo, e Saverio Raimondi, il nuovo talento della comicità italiana.

Non perdete l’appuntamento di questa sera con La Gabbia, in onda alle ore 21.10 su La7.
Continuate inoltre a seguirci sulle nostre pagine Facebook e Twitter. (g.s.)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto