La donna che ha realizzato una canoa che ha la forma della sua vagina – FOTO

La donna che ha realizzato una canoa che ha la forma della sua vagina – FOTO

Megum Igarashi ha realizzato diversi oggetti aventi la forma della sua… vagina. Ora rischia una saluta multa e fino a due anni di carcere


Megumi Igarashi l’anno scorso è diventata famosa in tutto il mondo dopo aver fatto un orsacchiotto a forma di vagina. Ora Megumi, da Tokyo, è accusata di aver violato le leggi sull’oscenità giapponesi e fonti della polizia hanno rivelato che la donna avrebbe guadagnato fino a 6.000 sterline per la divulgazione di foto della sua vagina che invece lei avrebbe usato per far realizzare diversi oggetti, tra cui una canoa.

Canoa

La 43enne rischia ora fino a due anni di carcere e multe fino a 2,5 milioni di yen ( 20.900 dollari), se giudicata colpevole, secondo ChannelNewsAsia.

Tuttavia, Igarashi, il cui pseudonimo Rokudenashiko significa ‘ragazza buona a nulla’ ha detto che non credeva che le immagini fossero osceno e di non aver mai inviato tali immagini a qualcuno in cambio di soldi. L’avvocato di Igarashi, Takashi Yamaguchi, è sicuro di vincere la causa e ha detto: “I suoi mezzi di espressione non incitano alcun tipo di desiderio. Sta solo usando una parte del corpo per esprimere il proprio messaggio.”


orsetto

Sul suo blog Igarashi scrive: “Faccio opere d’arte con la mia vagina, che io preferirei chiamare Manko (MK). Ho pensato che fosse divertente utilizzare la mia vagina per fare un diorama, ma sono rimasta molto sorpresa di vedere come la gente rimanga sconvolta quando vede i miei lavori o quando mi sente pronunciare la parola Manko. Anche quando una stazione televisiva mi ha chiesto di essere presente ad un loro show, non avrebbero mai lasciato che io dicessi DECO-MAN perche ‘MAN’ è fa parte della parola tabù ‘Manko’. Manko e la vagina sono un tabù nella società giapponese. Il pene, d’altra parte, è stato utilizzato nelle illustrazioni ed è diventato parte della cultura pop. Ma la vagina non è mai stata così carina, viene considerata oscena perché è troppo nascosta anche se è semplicemente parte del corpo di una donna.”

LEGGI ANCHE: Sesso, nuove teorie sul piacere femminile

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto