La dama velata: chi è ‘Cornelio’, alias Andrea Bosca

La dama velata: chi è ‘Cornelio’, alias Andrea Bosca

L’interprete del “cattivo” della serie con protagonisti Lino Guanciale e Miriam Leone ha già una carriera ricca di esperienze


Questa sera a partire dalle 21.10 su Raiuno andrà in onda la quinta e penultima puntata de ‘La dama velata’, fiction ambientata ai primi del novecento a Trento con protagonisti Miriam Leone e Lino Guanciale che sta conquistando sempre di più il pubblico al punto tale da avere superato una media di cinque milioni di telespettatori. Anche in questa occasione, come è ormai consuetudine, non mancheranno i colpi di scena fino a che non arriveremo alla fine della storia, ma soprattutto intrighi e cattiverie orditi da Cornelio, il ‘cattivo’ della serie, interpretato dall’attore Andrea Bosca.

Conosciamo quindi meglio Bosca, che certamente si sarà “guadagnato” qualche critica da parte del pubblico per i problemi causati alla coppia formata da Clara e Guido, ma questa è un’ulteriore dimostrazione del talento mostrato da questo attore. Andrea è nato e cresciuto a Canelli, in Piemonte, ma sin da subito ha maturato la passione per il teatro al punto tale da decidere di trasferirsi a Torino quando era poco più che maggiorenne con l’intento di studiare per svolgere meglio questa appassionante, ma difficile professione.

Nel corso della carriera del nostro ‘Cornelio’ non sono mancate esperienze di ogni tipo che spaziano dal cinema, al teantro, ma ovviamente anche la tv, senza dimenticare una prima esperienza da regista. Per il cinema ricordiamo ‘Magnifica Presenza’ di Ferzan Özpetek e ‘Outing – Fidanzati per Sbaglio’ diretto da Matteo Vicino, per citarne alcuni. In televisione, invece, lo abbiamo visto recetemente in ‘Romeo e Giulietta’, la fiction in due puntata trasmessa da Canale Cinque o su Raiuno in ‘A testa alta – I martiri di Fiesole’. Impossibile non ricordare, però, per chi ama le fiction anche il ruolo di Guido Albinati in ‘Raccontami’, sempre sulla rete ammiraglia Rai, dove ha avuto la possibilità di recitare al fianco di Lunetta Savino e Massimo Ghini.

A teatro, insieme ad Elisa Galvagno, ha curato lo spettacolo ‘Come Vivo Acciaio’, tratto da ‘Una Questione Privata’ di Beppe Fenoglio. Poi la prima esperienza come regista con il cortometraggio ‘A Tutto Tondo’, realizzato con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà di Tondo, una bidonville nei pressi del porto di Manila, nelle Filippine.

Oggi Bosca vive a Roma, città dove è praticamente fondamentale spostarsi per chi ama fare questo mestiere e vuole farsi notare da registi e produttori, ma appena può torna in Piemonte dai suoi genitori dove, nonostante il successo, non disdegna di aiutarli nella pasticceria di famiglia. Al momento sulla sua vita privata tutto è top secret, ma visti i suoi occhi azzurri, e soprattutto senza la cattiveria di ‘Cornelio’, per lui non sarà certo difficile trovare una ragazza che possa stargli vicino.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto