Justin Bieber: interrogatorio in arrivo per l’aggressione a un fotografo

Justin Bieber: interrogatorio in arrivo per l’aggressione a un fotografo

Justin Bieber picchia per difendere Selena Gomez e rischia una pena giudiziaria. Per noi è semplicemente un eroe romantico e in fondo, ma proprio in fondo, ci piace così.


La nuova icona del pop mondiale, una boyband nel corpo di un solo uomo – e abbiamo usato un parolone -, il canadese più euroamericano di tutti: ecco chi è Justin Bieber. Miete vittime, perché le ragazze quando lo vedono svengono e noi abbiamo le prove.

Sappiamo anche che Justin Bieber è anche un cattivo ragazzo, capace di picchiare un fotografo per difendere la sua privacy e quella della sua fidanzata Selena Gomez. A pensarci bene anche solo pensare che Justin Bieber sia capace di alzare le mani ci fa ridere, semplicemente perché siamo sicuri che chiunque possa alzarle su di lui e ferirlo irrimediabilmente. Justin, ti vogliamo bene comunque.

Fatto sta che la vicenda dei suoi pugni a un fotografo ha fatto il giro del mondo e adesso la popstar dovrà presentarsi in tribunale. Guai in vista, ma guai che comunque rientreranno immediatamente, dato che il cantante sarà affiancato da un numero incredibile di avvocati che lo consiglieranno e lo seguiranno durante l’interrogatorio che lo vedrà protagonista non appena il tour promozionale di Believe sarà finito.

Bieber non ha rilasciato dichiarazioni, ma lo sceriffo di Los Angeles non ha ancora chiuso il caso. Fino a ora si è soltanto appreso che Bieber comunque, a detta dei testimoni, sarebbe stato importunato dal fotografo e abbia reagito. Insomma, legittima difesa e nulla di più. Noi siamo certi che con tutta questa vicenda, il cantante abbia accresciuto la sua fama di latin lover, soprattutto perché, per amore della sua adorata Selena, sfida anche chi vuole disturbare la sua donna. Grazie Justin perché non smetti mai di farci sognare e di farci credere che di gentiluomini ce ne sono ancora.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto