Justin Bieber e il debole live di Sorry

Justin Bieber e il debole live di Sorry

Dopo lo straordinario successo agli EMA, Justin Bieber interpreta una versione acustica di Sorry, ma il risultato è deludente


Tutti ci lamentiamo che le popstar preferiscano spesso utilizzare l’artificio del playback piuttosto che la voce, ma a volte questa scelta così furba può essere uno stratagemma intelligente per non sfatare molti dei miti della musica contemporanea. In questo caso parliamo di Justin Bieber che, dopo il grandissimo successo agli EMA, ha deciso di pubblicare sul suo canale Youtube un video in cui si esibisce live sulle note di Sorry, il secondo singolo estratto da Purpose, il suo imminente quarto album di inediti. Accompagnato dalla chitarra del produttore della canzone Skrillex, il cantante canadese interpreta Sorry in maniera fiacca e debole, dimostrando al mondo intero che l’incredibile voce per cui è diventato famoso non è (al momento) la stessa di un tempo.

Se nel ritornello l’interprete di What Do You Mean dimostra di avere un discreto controllo vocale, nella strofa stona più volte, regalando complessivamente una performance acustica tale da non giustificare un video celebrativo come questo: Sono bravo in tuttoCrescendo, la mia particolarità è stata sempre quella di essere bravo in tutto. Ho sempre voluto essere il migliore ed è così che ho ottenuto la mia autostima. Penso che questa cosa mi abbia messo nei guai quando ero giovane, perché alla gente non piace quando le persone sono brave nelle cose. Lo odiano e questo ha molto a che fare con l’odio che grava su di me in generale. Sicuro Justin? Noi di Daring To Do lasciamo a voi il giudizio finale postando qui sotto Sorry nella versione studio e live:

 

Sorry – Justin Bieber

Sorry – Justin Bieber (Live)

https://www.youtube.com/watch?v=9svm4FmAySw

Se ti piace la musica pop, leggi le nostre ultime notizie su Ellie Goulding e Nick Jonas.

di Carlo Andriani





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto