Justin Bieber: All The Matters, video ufficiale girato in Cina

Justin Bieber: All The Matters, video ufficiale girato in Cina

Ecco cosa ci faceva il cantante canadese in braccio alle sue guardie del corpo.


I Music Mondays di Justin Bieber proseguono e ogni lunedì riempiono di gioia le belieber di tutto il mondo che finalmente si trovano di fronte a pezzi inediti del loro beniamino, a canzoni originali e mai ascoltate prima, a brani che comporranno un  un nuovo album in uscita entro fine anno, brani che puntualmente arrivano alla numero 1 delle classifiche di vendita.

Insomma Justin Bieber è ritornato e dopo un periodo burrascoso in cui la sua vita privata ha visto tante zone d’ombra, adesso è pronto a rifarsi soltanto attraverso quello che gli riesce meglio: la musica, l’arte per cui è portato, ciò che lo ha reso un nome. Solo e soltanto la musica. Justin Bieber dunque ci riprova con nuove canzoni e a breve succederà anche che le belieber potranno tornare a vederlo in video.

 

 

Stando a quanto appreso nelle scorse ore, infatti, durante la tappa asiatica del Believe Tour, Justin Bieber è stato anche in Cina – e le immagini e gli scatti sulla Muraglia cinese sono di dominio pubblico -, e ha deciso di girare il video di All The Matters proprio nella suggestiva location storica.

 

Justin Bieber muraglia cinese

 

La questione spinosa, purtroppo, è che il video ufficiale del brano è stato girato dall’amico di Justin – Alfredo Flores – e ha già fatto la sua comparsa in rete, senza avere alcuna autorizzazione da parte del cantate, del regista, del suo manager e della casa discografica. Il cantante non ha commentato l’accaduto, l’unico che ha espresso totale dissenso è stato Flores che ha fatto sapere che la post produzione del video non è stata ultimata e ciò che si vede in rete è del tutto “sporco”, un video che non rende giustizia agli intenti da lui e da Justin creati e messi in pratica.

 

 

Attraverso Twitter il regista commenta e accusa:

“Odio le fughe di notizie. Lavori così duramente a qualcosa, poi la gente lo vede al 70% invece di vederlo al 100%, come inizialmente previsto”.

Il video adesso è stato cancellato dalla rete e quel che resta sono solo le immagini sprovviste di audio. Staremo a vedere cosa si deciderà di fare con questo video trafugato, se pubblicarlo comunque o se addirittura cambiare totalmente idea e crearne un altro da zero. Nel frattempo, ecco le immagini senza audio di All The Matters: (b.p.)

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto