Judith Supine e i ritratti fluorescenti di Brooklyn

Lo street artist newyorkese Judith Supine mostra per la prima volta il suo volto in un video


L’artista Judith Supine, nome d’arte, realizza collage psichedelici e fluorescenti ritagliano immagini da riviste e libri. Materiale che trova in giro: nella sala d’attesa del medico, del dentista, nelle librerie o nei sex shop abbandonati. Infine le sue opere sono esposte nella più grande galleria del mondo: le strade di New York. Nel video si mostra al pubblico a viso scoperto per la prima volta. Dal 29 marzo alcune opere di  Supine saranno esposte alla galleria Mecka di Brooklyn.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto