Isabella Falasconi su Marta, la proposta di matrimonio e la reazione di sua madre

Isabella Falasconi su Marta, la proposta di matrimonio e la reazione di sua madre

Ecco la nostra intervista esclusiva alla protagonista di Temptation Island 2015 Isabella Falasconi


Parte precedente… Isabella Falasconi rivela che ora si fida di Mauro Donà e ci spiega perché lo ha perdonato

Per quanto riguarda Marta, la cosa forte che io ho già detto verso di lei è che, caspita, il comportamento di una donna così io non lo commento neanche, perché si commenta da sola. Vuole cercare di emergere in qualche modo, ma emerge male.

Diciamo che ha svolto bene il suo ruolo da tentatrice             

Mauro è una persona fondamentalmente buona e quindi se fossi stata io, Isabella al maschile, un calcio non glielo avrebbe tolto nessuno; ma perché io non sopporto certi comportamenti. Mi metto nei panni di un uomo, di un uomo buono come Mauro; anche il fatto stesso che le ha dato il numero di telefono falso, è come per dirle “to’ così non rompi le scatole”. Quindi, effettivamente sembrava un po’ come intimorito di non mettere i punti sulle i perché gli dispiaceva.

Passiamo alla proposta di matrimonio. Mauro ci ha spiazzati tutti, te in primis, nell’ultimo falò e dal momento in cui ti ha chiesto di sposarlo sembra quasi tu abbia ripreso a respirare perché hai capito le sue intenzioni

A me la parola che mi ha colpito è quando mi ha detto “io voglio te, voglio una donna”; e lì ho risentito il Mauro che conoscevo, per cui mi sono detta “aspetta un attimo, io ancora non sono andata a fondo”. Io avevo un’altra idea su quello che avesse provato, perché un uomo che si comporta così mi fa pensare che ha scoperto di non essere innamorato di me e prende un’altra strada. Dal momento in cui invece lui mi dice “io voglio te e voglio stare con te, voglio una donna affianco”, è lì che mi ha colpito e ho deciso di andare a fondo. Perché io non posso cancellare tutto quello che è successo, ma non posso rinnegare nemmeno il mio di sentimento e per rispetto del mio sentimento io sono dovuta andare avanti per capire.

Ad un certo punto hai deciso di passare il weekend da sola per lavorare un po’ su te stessa e iniziare a cacciar via Mauro dal tuo cuore. Sinceramente, stavi cercando di prepararti, seppur contro la tua volontà, alla batosta finale che ormai ti aspettavi di ricevere solo per tutelarti o perché realmente tu non volevi più stare insieme a Mauro?

Diciamo che mi stavo preparando per il discorso finale; anche perché tu in due giorni non puoi fare uscire una persona. Anche se finisce la storia è normale che ci vuole tempo, è come vivere un lutto. Poi, amare una persona significa scegliere di fare un altro percorso di vita anche se questa persona rimane nel tuo cuore; in seguito man mano va scemando. Diciamo che io mi stavo preparando per sopportare il peso di quello che mi avrebbe detto lui, perché io ho scoperto di essere più innamorata di quello che pensavo e mi sembrava che invece lui non lo fosse. Poi quando me lo sono trovato di fronte e, invece, mi ha detto altro, mi ha spiazzato. Ero stra-convinta, perché non potevo credere ad un comportamento così dietro ad un sentimento forte e io gliel’ho anche detto. Non mi puoi dire che il sentimento non ti è mai cambiato, perché comunque si è visto. Il sentimento è stato messo in dubbio. Forse il tuo, il mio… aveva in dubbio anche il sentimento che io provavo nei suoi confronti, perché lui me lo ha detto che era convinto che a me ne fregava niente, perché non vedeva niente ed era come se io già avessi deciso; ormai per lui era come se fosse single già.

Quando hai passato il weekend da sola, hai detto che una delle cose che ti faceva stare più male era pensare alla sofferenza che avrebbe dato a tua mamma tutto ciò. Tu madre alla fine come ha reagito? Cosa ti ha detto appena sei uscita?

Eh mia mamma, io ho un bellissimo rapporto con mia mamma, ci sono cresciuta e le ho sempre raccontato tutto tutto tutto, anche le cavolate che ho fatto in passato, per cui ha vissuto tutto il mio percorso, sa che donna sono, sa quanto posso dare amore, sa che comunque mi impegno sulle cose. Quindi spesso io la mattina andavo da mia mamma a piangere e a dire “no perché così” e mia mamma “ma no, aspetta, vedi, valuta”. Mia mamma spesso mi ha vista soffrire e quando sono uscita da Uomini e Donne mi ha detto “Guarda, mi auguro che almeno questa volta ti vedo felice”; perché sai, vede i figli tutti sistemati, poi io sono la ribelle, la pecora nera della famiglia. Quindi ho pensato “ora vede che sto male”, poi non ero nemmeno a casa e mi vede piangere in televisione. Io poi sono una persona molto sensibile, quindi il pianto è uno sfogo per non tenermi le cose dentro.

CONTINUA…. Isabella spiega come vanno ora le cose con Mauro e quali sono i progetti futuri





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto