Io ti troverò, il dramma dei bambini rubati e delle adozioni illegali su Canale 5 – Anticipazioni

Io ti troverò, il dramma dei bambini rubati e delle adozioni illegali su Canale 5 – Anticipazioni

Un argomento molto duro alla base di questa nuova miniserie tv spagnola dal titolo “Io ti troverò”, che da noi verrà trasmessa in un’unica puntata


Quest’oggi, martedì 28 aprile, sarebbe dovuta andare in onda in prima serata su Canale 5 la prima puntata della nuova miniserie tv spagnola Io ti troverò, ma l’emittente ha apportato alcune variazioni nel proprio palinsesto.
Potremo vedere la drammatica storia di Violeta e Conchita in un unico appuntamento giovedì 30 aprile dalle ore 21:10 sempre sulla rete ammiraglia Mediaset, forse per evitare la strenua concorrenza di Rai1, che questa sera manda in onda la quarta puntata di Una grande famiglia 3.

Ed è proprio con questa serie tv tutta italiana che Io ti troverò ha delle attinenze, trattando il doloroso tema delle adozioni, legali o meno.
Nella terza stagione di Una grande famiglia abbiamo infatti incontrato Claudia (Isabella Ferrari), che è stata data in adozione da neonata da una giovanissima Eleonora (Stefania Sandrelli), la quale non ha avuto il coraggio di crescere una bambina da sola.

Ma ancor più vicina a Io ti troverò è sicuramente la storia narrata in Senza Identità, anch’essa una serie tv spagnola con Megan Montaner nei panni di una giovane donna in cerca della sua vera famiglia.
Sottratta dai suoi genitori e caduta da neonata nel giro di un illecito traffico di bambini, la protagonista è tornata a Madrid dopo un lungo periodo di detenzione e sofferenze in Cina, per vendicarsi di coloro che le hanno distrutto la vita.

Molto simile alla triste storia di Violeta e Conchita, le due protagoniste di Io ti troverò: entrambe in dolce attesa, seppure in due diverse città della Spagna, un destino comune giocherà loro un brutto scherzo.
Si troveranno infatti a partorire da sole presso la stessa clinica, finendo nelle mani di due sadiche criminali che sottrarrà loro i bambini per immetterli in un circuito di adozioni illegali.
Si tratta purtroppo di una vicenda dolorosamente vera: questo è stato il tragico fato di molte mamme che hanno dato alla luce i loro figli nell’ultimo periodo della dittatura franchista spagnola.

La miniserie nasce dal romanzo “Entra nella mia vita” di Clara Sanchez, che ha ottenuto un successo incredibile, ed ha debuttato sul piccolo schermo in Spagna con ottimi risultati.
Ora arriva anche da noi la triste vicenda di Violeta e Conchita, in un unico drammatico episodio assolutamente da non perdere: accendete il televisore e non dimenticate i fazzoletti!

LEGGI QUI LE ANTICIPAZIONI COMPLETE DI IO TI TROVERÒ

Giulia Sbaffi





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto