Incidente Arturo Vidal: il centrocampista della Juventus condannato a due anni senza patente

Incidente Arturo Vidal: il centrocampista della Juventus condannato a due anni senza patente

Il Tribunale ha condannato Arturo Vidal al ritiro della patente per due anni, in seguito all’incidente avvenuto per guida in stato d’ebbrezza


Nonostante il successo della Coppa America, è stato un mese di giugno certamente tormentato quello di Arturo Vidal. Come tutti ben sappiamo, due settimane fa il centrocampista della Juventus è stato vittima di un incidente stradale al volante della Ferrari, a causa di guida in stato d’ebbrezza. La notizia ha fatto il giro del mondo, tanto che il cileno ha rischiato addirittura di finire in cella. Ad aggravare ulteriormente la situazione del cileno, gli insulti e le offese nei confronti delle Forze dell’Ordine.

A distanza di quasi un mese dall’accaduto, è arrivata la sentenza da parte del tribunale. Il centrocampista della Juventus ha accettato le condizioni che gli sono state poste. Arturo Vidal dovrà garantire un indennizzo economico a Felipe Gonzalez, colui contro cui si è scontrato, in seguito per due anni non potrà più guidare. In aggiunta dovrà donare 100 capi d’abbigliamento sportivo per i bambini del collegio Valdivia de Paine e una maglia del Cile autografata ai Vigili del fuoco di Buin.

Vidal ha ammesso la propria colpa, scusandosi per l’accaduto e promettendo che al più presto si impegnerà per risarcire i danni.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto