Il Segreto Anticipazioni: la trama del 4 febbraio 2019

Il Segreto Anticipazioni: la trama del 4 febbraio 2019

Elsa scopre che è Isaac, il padre del bambino di Antolina mentre le condizioni di salute di Adela sono sempre più preoccupanti.


Nella puntata de Il Segreto in onda domani, lunedì 4 febbraio 2019,  Elsa dovrà fare i conti con una difficile ma improrogabile rivelazione: Isaac le confesserà di essere lui il padre del bambino di Antolina. Intanto Adela che ha incontrato il suo stalker e che ha ricevuto un colpo di pistola in testa sparato da lui, versa purtroppo in gravi condizioni. Andiamo a vedere cosa rivelano le anticipazioni della puntata in onda sempre su Canale 5 a partire dalle 16.20.

Elsa affronta Isaac

Elsa ha scoperto che Isaac è il padre del bambino di Antolina; decide dunque di affrontare il compagno e i due hanno un acceso diverbio che si conclude con la Laguna che scappa. Le anticipazioni ci dicono che Isaac proverà a rincontrarla per chiarire ma Antolina – scaltra e desiderosa di avere il Guerrero tutto per lei –  fingerà prontamente un malore che costringerà l’ingenuo carpentiere a rinunciare a correre dal suo vero amore. L’ex domestica sta usando a suo vantaggio la gravidanza; sa che Isaac è un uomo d’onore e che l’arrivo di un figlio lo porterà a lasciare per sempre Elsa.

Adela in gravi condizioni viene operata d’urgenza

Nel frattempo Puente Viejo apprende con preoccupazione che Adela, è stata ferita alla testa dal suo pericoloso stalker Basilio; Meliton – arrivato sul luogo prima che fosse tardi –  è riuscito a scongiurare la morte della donna, mettendo in fuga il suo assalitore. Le condizioni di salute della maestra sono però davvero critiche; i medici dichiarano che la sola soluzione è un altro intervento. Carmelo è distrutto dal dolore e non riesce a calmarsi neanche con il sostegno di tutti i suoi cari, in particolare di Severo e Irene. Purtroppo il dottore non ha lasciato molto speranze: anche se l’intervento dovesse riuscire, Adela potrebbe riportare danni permanenti.

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto