Il ritorno del Commissario Montalbano stravince e batte il Grande Fratello: un’analisi della serata

Il ritorno del Commissario Montalbano stravince e batte il Grande Fratello: un’analisi della serata

Non si può certo dire che il nuovo episodio de Il Commissario Montalbano firmato da Andrea Camilleri non fosse atteso,…


Non si può certo dire che il nuovo episodio de Il Commissario Montalbano firmato da Andrea Camilleri non fosse atteso, ma probabilmente, anche nelle migliori aspettative del direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce e del cast stesso capitanato da Luca Zingaretti, non era prevedibile un risultato del genere: 9 milioni 561 mila telespettatori per una share del 32,60%. Questi sono numeri che sanno di stagioni televisive passate.

Il film – perché di film si tratta e qui sta sicuramente una delle chiavi del successo – ha avuto inizio alle 21.16 (share del 29,44%) e si è concluso alle 23.10 (share del 38,25%), mentre su Canale5 andava in onda la diretta del Grande Fratello che sta celebrando il record mondiale di durata: in nessuna parte del mondo la “reclusione” nella Casa ha mai superato i 140 giorni.

Il reality condotto da Alessia Marcuzzi ha capitalizzato 6 milioni 95 mila telespettatori con una share del 25,06%. Grande Fratello ha avuto inizio alle 21.18 con una share del 19,74% e si è chiuso alle 24,15 con il 33,04%, avendo toccato anche il 40,01% pochi minuti prima della chiusura della puntata.

Ciò che è interessante indagare è il “periodo di sovrapposizione”, ovvero lo spazio temporale in cui Montalbano e Grande Fratello si sono trovati a competere: alle 23,10 quando Zingaretti & Company chiudono i battenti la share di Grande Fratello è al 20,05%, ma in soli due minuti balza al 28,33%: dato evidente della “migrazione” di una parte di pubblico da RaiUno a Canale5. Durante tutto il periodo di sovrapposizione Montalbano tiene sempre a dieci punti di share di distanza il competitor, nonostante abbia giocato i suoi pezzi da novanta proprio in quel periodo (incontro tra Margherita e Nando, colpevole di tradimenti vari; incontro tra Guendalina e il padre di sua figlia che si sta per sposare con un’altra donna in dolce attesa di un figlio suo…).

Andando ad analizzare il target emergono tre dati su tutti: il primo è che la platea televisiva generalista ieri sera era appannaggio delle donne. Montalbano è stato seguito da 5 milioni 711 mila telespettatrici (34,73% di share) contro i 3 milioni 850 mila telespettatori (29,87% di share); Grande Fratello da 4 milioni 32 mila telespettatrici (29,68% di share) contro i 2 milioni 63 mila telespettatori (19,21% di share).

Il secondo dato è quello legato all’età: Il Commissario Montalbano è forte su tutti i target, ma è leader assoluto dai 45 anni in su (45-54 anni share del 33,50%; 55-64 anni share del 39,93%; 65+ share del 44,07%).

Grande Fratello è invece fortissimo sui target tra gli 8 e i 35 anni (8-14 anni share del 25,21%; 15-24 anni share del 39,19%; 25-34 anni share del 37,28%). Anche il dato relativo ai bambini tra i 4 e i 7 anni è importante – e qui una riflessione sui e dei genitori forse andrebbe fatta- è del 21,02% di share.

Il terzo ed ultimo dato è relativo all’istruzione: Il Commissario Montalbano ha i laureati al 45,43%, mentre il Grande Fratello al 10,80%. (Erika Brenna)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto