Il giovane Montalbano e la sfida di Michele Riondino

Il giovane Montalbano e la sfida di Michele Riondino

Montalbano, il fiore all’occhiello di casa Rai, la serie italiana più venduta all’estero, quella che tanto per intenderci godrà dell’onore…


Montalbano, il fiore all’occhiello di casa Rai, la serie italiana più venduta all’estero, quella che tanto per intenderci godrà dell’onore della prima serata anche sulla BBC.
Un volto , quello di Luca Zingaretti, che al personaggio è indissolubilmente legato, una maschera che lui stesso ha contribuito a plasmare ricreando il personaggio letterario per la tv e dunque per l’immaginario collettivo.

Riuscirà il giovane e talentuoso Michele Riondino a sostenere la sfida?  Su RaiUno, nella prossima primavera, ritroveremo nuovi casi per il commissario più scontroso d’Italia, sei puntate di quelle storie “delle origini” che fanno de “Il giovane Montalbano” la serie più attesa dell’anno che verrà. Riondino, che darà il suo volto al giovane poliziotto, ammette d’aver avuto qualche difficoltà ad assumersi la responsabilità di confrontarsi col personaggio, poi le discussioni con Andrea Camilleri e la lettura dei romanzi avrebbero operato la persuasione. E arrivano anche le prime anticipazioni, il Montalbano giovane sarà un poliziotto alquanto arrogante, incline all’errore, talvolta anche ottuso. Avrà però molti più capelli, e la barba.

I collaboratori fidati del Montalbano commissario: Fazio, Mimì Augello e Catarella faranno anch’essi la loro comparsa, così come Livia, la fidanzata storica, con la quale Salvo Montalbano inizia la sua relazione proprio in gioventù. Nella nuova serie sarà impersonata da Sarah Felberbaum. Le sei puntate sono dirette da Gianluca Tavarelli per la Palomar di Carlo Degli Esposti.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto