Il Fantabosco è in rovina sotto la pioggia

Il Fantabosco è in rovina sotto la pioggia

Addio ad un pezzo della televisione, anzi della Melevisione italiana: il Fantabosco è stato smantellato dalla Rai e lasciato a marcire sotto la pioggia


Il primo a dare l’allarme è Lorenzo Branchetti – autore e attore de La Melevisione, sui suoi account Twitter e Facebook: le scenografie del Fantabosco, ambientazione della Melevisione, sono state lasciate sotto la pioggia incessante a rovinarsi.

Branchetti posta foto di pezzi di scenografie accatastati a marcire, e scrive: “Fantabosco: 15 anni di favole buttati in un cortile sotto la pioggia! Che tristezza infinita”. La Melevisione ha divertito i bambini italiani per 15 lunghi anni, finché il programma non è stato cancellato. Ma ora questa incuria sembra quasi uno sfregio a chi per tanti anni ha lavorato a quello show.

Su Facebook è comparso infatti un gruppo di supporto chiamato ‘Diamo tempo al vecchio Fantabosco’ per chiedere di “sospendere la distruzione di una parte delle scenografie di Melevisione nell’attesa di reperire persone, ass., società che possano custodirle”. Su Twitter è anche molto attivo l’hashtag #nondistruggiamoilfantabosco.

Branchetti, alias Milo Cotogno, afferma: “La Melevisione, se ricomincerà, non avrà più come scenografia lo storico amato Fantabosco che tutti noi conosciamo, ma avrà una nuova scenografia, diversa, più semplice…”. Alla Rai spiegano comunque che serviva spazio per l’allestimento della scenografia di Masterpiece. D’accordo, ma c’era proprio bisogno di gettare tutto in una discarica all’aperto?





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto