I Bastardi di Pizzofalcone: terzo appuntamento questa sera, domenica 24 giugno 2018

I Bastardi di Pizzofalcone: terzo appuntamento questa sera, domenica 24 giugno 2018

Giuseppe Lojacono e la sua squadra si troveranno questa volta davanti ad un caso molto complesso: l’omicidio di una cameriera nella cantina di un condominio tutt’altro che tranquillo…


I Bastardi di Pizzofalcone tornano stasera, domenica 24 giugno 2018, su Rai 1 con la terza puntata riproposta in replica alle 21:25. La fiction narra delle avventure di Giuseppe Lojacono (Alessandro Gassmann), ispettore di Palermo trasferito nel commissariato con la peggior reputazione di Napoli.

Grazie ai recenti successi ottenuti con la risoluzione di due omicidi la squadra di Pizzofalcone sta cercando di rimettersi in piedi e riguadagnarsi la fiducia perduta da parte dei cittadini. Scopriamo insieme cosa accadrà nell’episodio di stasera intitolato “Vicini”:

Marinella, la figlia di Giuseppe, arriva inaspettatamente da Palermo a fargli visita. L’uomo si trova in difficoltà a gestire le interazioni con la ragazza, poiché non la vedeva da più di un anno e lei ha una sorta di sentimento rancoroso nei suoi confronti. La giovane infatti si trova in difficoltà a causa delle false accuse di tipo mafioso contro il padre. La squadra di Pizzofalcone questa volta dovrà risolvere il caso di omicidio di una cameriera, Teresa Piscopo, trovata morta nella cantina del condominio dove lavorava: presto scopriremo che i rapporti nel vicinato sono tutt’altro che semplici. Dapprima i sospetti si concentrano sul marito della donna, mosso probabilmente dalla gelosia: infatti Teresa aveva una relazione con il Giacomo, il giovane figlio di una ricca famiglia dove lavorava. La sospettata successiva sarà la madre del ragazzo, che si era scoperto sapere della loro relazione da diverso tempo addietro. Attraverso le indagini però, Lojacono scopre che Teresa aveva una relazione sentimentale con il signor Vassallo, e che sua moglie lo aveva colto sul fatto mentre mandava alla bella cameriera messaggi di nascosto dal telefono della sua anziana madre. La donna aveva colpito Teresa lasciandola nella cantina priva di sensi, ma non l’aveva uccisa. Con una brillante intuizione Giuseppe capirà che il vero assassino non era altri che il marito della portiera che, avendo trovato la ragazza svenuta a terra, voleva ritrarla in una delle sue statuette: l’uomo desiderava da tempo poter avere Teresa come modella ma non era mai riuscito a guardarla abbastanza a lungo. Teresa, una volta rinvenuta, sveva iniziato a prenderlo a male parole minacciandolo di raccontare tutto a sua moglie. Così in un impeto di follia l’ha uccisa, proprio come sua cugina Caterina Scifoni molti anni prima.

I Bastardi di Pizzofalcone ci aspetta questa sera alle 21:25 su Rai1.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto