Gordon Ramsay cucina anche in carcere

Gordon Ramsay cucina anche in carcere

Il famoso chef arriva dietro le sbarre per insegnare l’arte culinaria ai detenuti


Gordon Ramsay è uno degli chef internazionali più conosciuti al mondo, grazie ai vari programmi tv che hanno portato l’arte culinaria alla portata di tutti: da Hell’s Kitchen a Masterchef, senza dimenticareHotel da incubo.

Con il suo fare un po’ brusco, Gordon ha insegnato ad aspiranti chef a cucinare, ha rimbrottato ristoratori poco attenti, ed ora si appresta, in un nuovo programma tv – Ramsay: chef dietro le sbarre – ad insegnare anche ai detenuti. Perché la pena da scontare in carcere sia anche ricca di percorsi educativi e di nuove opportunità, che potranno essere sfruttate una volta usciti di galera. Il nuovo programma andrà in onda dal 22 ottobre ogni martedì alle 23.05, come sempre su Real Time.

In soli sei mesi Gordon darà vita a un’attività imprenditoriale gestita da detenuti, che dovranno vendere i piatti prodotti all’esterno del carcere. Il set è il carcere di Brixton, a sud di Londra. Nel penitenziario troveremo spacciatori di droga, ladri e rapinatori dal ‘carattere particolarmente difficile’: insomma pane per i denti dell’irascibile chef. Anche con i detenuti più pericolosi, Gordon riuscirà a mantenere la calma?

Gordon sceglierà innanzi tutto 12 uomini che dovranno cambiare la loro vita: a loro dovrà insegnare un mestiere, o almeno le basi di esso, per poter costruire insieme qualcosa di positivo. Appuntamento ogni martedì su Real Time!





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto