Gomorra la serie, Marco D’Amore miglior attore a Montecarlo

Gomorra la serie, Marco D’Amore miglior attore a Montecarlo

Non si ferma il successo di Gomorra-La Serie, la fiction di Sky liberamente ispirata all’omonimo best seller di Roberto Saviano


Di sicuro non accenna a placarsi il successo planetario di Gomorra la serie, la fiction ispirata a Gomorra, il libro best seller di Roberto Saviano. Così mentre attendiamo la messa in onda di Gomorra la serie 2, Gomorra la serie è stata premiata nel corso della 55ma edizione del Festival televisivo di Montecarlo come Best Drama TV Series  battendo un’importante produzione internazionale come House of Cards e The Fall. Non solo: Marco D’Amore, interprete di Ciro Di Marzio, ha anche ottenuto il premio come Miglior Attore protagonista in un TV Drama per la sua interpretazione di Ciro di Marzio appunto e battendo addirittura un mostro sacro del cinema come Kevin Spacey, protagonista di House of Cards. Come ha ammesso D’Amore, contattato dalla redazione de Il Fatto Quotidiano:

C’è da dire che il Festival della Tv di Montecarlo non è paragonabile ai Golden Globe, ma portarsi a casa dei premi e lasciare a bocca asciutta attori più titolati, resta sempre un bell’effetto. Battere Kevin Spacey è intimamente imbarazzante. È un attore che ammiro tantissimo sin da quando sono ragazzo. Gli manderò un cadeau, il cofanetto della prima stagione di Gomorra. Sulla targhetta della Ninfa d’Oro c’è il mio nome ma è un riconoscimento che premia un’intera serie. Lo abbiamo testato proprio a Monte Carlo, dove attori e registi provenienti da ogni parte del mondo ci fermavano per complimentarsi.

Un grandissimo risultato per la serie prodotta da Sky e che, ad oggi, risulta la serie italiana più venduta all’estero acquistata da ben 113 paesi, tra cui gli Stati Uniti. Come anticipato sono in corso le riprese di Gomorra la serie 2 con 12 nuovi episodi che debutteranno sul piccolo schermo nella primavera del 2016 su Sky in contemporanea in Italia, UK, Irlanda, Germania e Austria. Nei mesi scorsi, Marco D’amore ha raccontato in tv cosa lo avesse maggiormente colpito nel corso delle riprese di Gomorra la serie e, a proposito di una scena girata con Salvatore Esposito (Genny Savastano), ha detto:

“Sopra di noi c’erano centinaia di persone affacciate, con i ragazzini che ci dicevano come dovevamo sparare, impugnare l’arma, tirarla fuori, avvicinarci alla vittima. Perché quei bambini quelle scene che noi ci stavamo “divertendo” a girare le avevano viste decine di volte”.

LEGGI ANCHE

Gomorra – La Serie 2, fede e religione al centro della scena?

Gomorra La Serie 2, cosa ne sarà di Ciro Di Marzio





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto